Rafael Nadal: "Murray bad boy da piccolo, poi è cambiato"


by   |  LETTURE 6062
Rafael Nadal: "Murray bad boy da piccolo, poi è cambiato"

In conferenza stampa agli Australian Open Rafael Nadal ha parlato del ritiro dal tennis di Andy Murray. "È una brutta notizia, ma quando uno come lui che ha vinto quasi tutto quello che c'era da vincere, soffre per così tanto tempo e sente di non essere competitivo per i tornei più importanti, allora diventa difficile.

Un po' come la mia carriera: quando hai dolore e non puoi muoverti bene, ti alleni senza un obiettivo. Dispiace ma ha già 31 anni e se dieci anni fa si fosse ritirato a 31 anni, avremmo detto che avrebbe avuto una grande e lunghissima carriera.

Ora invece è diverso perché si gioca più a lungo. È la vita e succede: oggi è lui, domani un altro. Non abbiamo più 20 anni, quelli della nostra generazione sono tutti sopra i 30"

Sul suo rapporto con Murray, ha aggiunto: "Giocavamo gli stessi tornei nella categoria under 13 e 14. Da piccolo era un po' un bad boy. Poi come tutti ha avuto un'evoluzione della personalità. Ho sempre avuto un buon rapporto con lui, è stato alla mia accademia, abbiamo giocato contro nei tornei più importanti e ci ci siamo sfidati nelle esibizioni.

Sono ricordi indelebili"