Bresnik: "Zio Toni ha ancora un ruolo chiave nella carriera di Nadal"


by   |  LETTURE 1594
Bresnik: "Zio Toni ha ancora un ruolo chiave nella carriera di Nadal"

Gunter Bresnik, coach di Dominic Thiem, ha spiegato in una recente intervista come possa funzionare la collaborazione tra un tennista e suo zio, come quella tra Rafael Nadal e suo zio Toni. “Fa una grossa differenza se c’è un legame familiare o se la fiducia si basa su un altro tipo di rapporto” ha dichiarato Bresnik a Tennis Magazin.

Sarebbe stato anche più facile per me fidarmi di mia sorella o su mio fratello che di un’altra persona. I Nadal hanno celebrato dei successi che per noi sono molto lontani da raggiungere. Questo è in gran parte dovuto a Toni, chiaramente.

Anche se Rafa cerca un supporto esterno, ora che si trova in una fase avanzata della sua carriera, l’intesa più grande resta quella tra lui e Toni. Gli altri sono sostanzialmente degli extra”. Bresnik ha anche parlato dei “super coaches”.

Parlo spesso con loro. Ivan Lendl è un grande coach secondo me, lascia soli famiglia e amici per mesi, a seconda del successo del suo assistito. I grandi coach fanno anche pubblicità”.