Tomeu Salvà: "Rafael Nadal continuerà a vincere tornei importanti"


by   |  LETTURE 2003
Tomeu Salvà: "Rafael Nadal continuerà a vincere tornei importanti"

Rafael Nadal, dopo la sconfitta contro Kevin Anderson in tre set, parteciperà all’ATP 250 di Brisbane la prossima settimana. Lo spagnolo affronterà il primo torneo ufficiale della nuova stagione con Francisco Roig e Tomeu Salvá, due dei tre tecnici che lo accompagneranno per tutto il 2019; Carlos Moyà si aggregherà al gruppo in vista degli Australian Open.

Tomeu era una promessa del tennis, ma all’età di 22 anni ha deciso di lasciare il circuito, rimanendo comunque sempre legato alla sua passione. Si è imposto prima come sparring partner di Ana Ivanovic e poi come uno dei migliori allenatore della Rafa Nadal Academy.

“In un primo momento mi è sembrato tutto così strano perché Rafael è il mio migliore amico. Ci siamo allenati insieme fin dall’infanzia, giocando anche alcune partite da avversari. Ma alla fine sono riuscito ad abituarmi a questo nuovo ruolo” , ha detto Tomeu in un’intervista al quotidiano spagnolo Marca.

Chi allena Nadal è molto fortunato. Ogni viaggio è una scuola di vita ed ogni minuto passato al suo fianco diventa un insegnamento da tramandare ai ragazzi dell’Accademia. Ho scoperto una parte di me che non conoscevo.

Adoro insegnare e mi sento molto fortunato di far parte della Rafa Nadal Academy. Lavoriamo sempre per il bene dei ragazzi, sperando che possano un giorno diventare professionisti”. Tomeu ha poi parlato di Jaume Munar, uno dei tennisti spagnoli più promettenti.

Munar è competitivo e forte mentalmente, ma tennisticamente parlando deve ancora migliorare molto. Ha solo 21 anni e questa stagione sarà molto importante per lui”. Tomeu ha infine elogiato Nadal per gli incredibili risultati raggiunti nel corso della sua carriera.

Ogni aggettivo utilizzato per lodare tutto quello che ha raggiunto è valido. La scorsa stagione ha giocato un ottimo tennis e solo gli infortuni lo hanno fermato. Rafa ci mostra ogni giorno il suo valore. Ora sta imparando a gestire meglio le sue ore di allenamento, i suoi periodi di riposo e la sua alimentazione.

Vincerà altri titoli importanti, non ho dubbi, basta guardarlo mentre si allena ogni giorno”.