Nicolas Jarry: "Thiem il migliore su terra dopo Nadal"


by   |  LETTURE 1231
Nicolas Jarry: "Thiem il migliore su terra dopo Nadal"

Un anno fa, di questi tempi, Nicolas Jarry lottava per restare tra i primi 100 del mondo e aveva accumulato appena 5 vittorie nel circuito maggiore, a fronte di 10 sconfitte. Il 2018 è stato l’anno della consacrazione del 23enne cileno: con 27 successi su 49 partite giocate in stagione nel tour, Jarry ha infatti chiuso l’anno da 43 del mondo, dopo aver raggiunto il best ranking di numero 39 a inizio novembre.

Jarry ha anche ottenuto le prime vittorie nei Major, con i due secondi turni a Wimbledon e US Open, ha raggiunto due semifinali a livello 500 (a Rio de Janeiro e ad Amburgo, dove ha sconfitto Dominic Thiem ai quarti), e ha fatto finale a Sao Paulo, perdendo per mano di Fabio Fognini.

Chiudere tra i primi 50 del mondo è stato incredibile” ha commentato il cileno in un’intervista concessa a EFE. “Quest’anno ha portato con sè un turbinio di emozioni, sono state tutte prime esperienze per me”.

Jarry non ha dubbi sul miglior risultato dell’anno: proprio il successo su Thiem ad Amburgo. “Dopo Rafael Nadal, Thiem è il migliore sulla terra battuta. È stata la vittoria più importante dell’anno”.

Nipote di Jaime Fillol, una leggenda del tennis in Cile, Jarry ha imparato molto dal nonno. “Mi ha detto di usare il tennis come uno strumento, e che non è tutto. Mi ha aiutato a capire che perdere una partita non è la cosa peggiore del mondo, anzi in realtà non conta niente”.