Toni Nadal rivela quando Rafa tornerà ad allenarsi


by   |  LETTURE 2463
Toni Nadal rivela quando Rafa tornerà ad allenarsi

In un’intervista concessa a Diario Vasco, lo zio ed ex coach di Rafael Nadal, Toni Nadal, ha fornito degli aggiornamenti sul recupero del maiorchino dopo l’operazione alla caviglia.

Nadal dovrebbe tornare a competere il mese prossimo ad Abu Dhabi, poi la sua programmazione prevede Brisbane e Australian Open. “Rafael ha preso la decisione di sottoporsi all’intervento chirurgico per un problema che è sorto in allenamento, e il dottore della Federazione gli ha consigliato di farlo” ha spiegato Toni.

Gli ho parlato e la sua idea è quella di iniziare ad allenarsi il 4 o 5 dicembre. Avrà più di un mese a disposizione per arrivare agli Australian Open in una buona condizione”. Toni ha anche parlato delle critiche piovute su Nadal per il fatto di essersi fatto fotografare mentre aiutava a pulire le strade alluvionate di Maiorca.

Molta gente ama criticare” ha commentato lo zio. “Non voglio essere coinvolto in questi giudizi. Le persone che vogliono dare brutti giudizi sugli altri sono quelle che danno brutti giudizi su se stesse. Rafa ha fatto una cosa che gli veniva dal cuore.

Anche io sono andato ad aiutare e non è stato affatto una cosa piacevole. Molte persone hanno fatto come Rafa. Qualcuno pensa che Rafael volesse finire in TV o sui giornali, ma questa idea è sbagliata”. L’ex allenatore del numero 2 del mondo ha poi spiegato come mai Nadal sia ancora motivato a giocare a tennis, dopo aver vinto ben 80 titoli, tra cui 17 Slam.

Il primo fattore è la sfida a te stesso, per continuare a stare lì, per sentirti motivato e per dimostrare a te stesso che puoi vincere ancora” ha analizzato Toni. “Vincere è una cosa che gli piace molto, e avere la possibilità di conquistare un altro trofeo, che sia Barcellona, Monte Carlo, Roland Garros, Wimbledon o Us Open, rende Rafa motivato”.  Sul futuro ritiro dello spagnolo, Toni ha aggiunto: “Tutto nella vita ha un termine.

E Rafael, quando lo noterà, lascerà il circuito. Da quello che so, il suo desiderio è quello di continuare ancora per qualche anno. E se sarà in salute lo farà”. Il 2019 potrà essere, secondo Toni, l’anno del tanto atteso ricambio generazionale.

Può darsi che nel 2019 possa realizzarsi il ricambio generazionale” ha infatti dichiarato lo spagnolo. “I giovani hanno fatto un importante passo in avanti quest’anno. Karen Khachanov è riuscito a battere Djokovic nella finale di Parigi Bercy, anche Alexander Zverev ha sconfitto Nole a Londra, Shapovalov è il più giovane ma anche lui può continuare a migliorare… C’è un folto gruppo di giovani, con Coric e Thiem che sono lì lì per compiere il salto definitivo.

Rafael, Djokovic, Federer e gli altri sanno che dovranno vedersela con i giovani”.