Toni Nadal: "Sapevo avremmo vinto. Rafa? Un po' meglio degli altri"


by   |  LETTURE 4251
Toni Nadal: "Sapevo avremmo vinto. Rafa? Un po' meglio degli altri"

È stato un Roland Garros chiaramente diverso del passato per Toni Nadal, presente soltanto 2 giorni alla fine della prima settimana del torneo e nella finale di domenica che ha visto Rafa trionfare su Dominic Thiem.

Toni è stato al fianco di Rafa nell'allenamento pre-match e poi chiaramente nel box insieme al resto del team. Nonostante il nervosismo, si sentiva fiducioso: "Prima di scendere in campo ho detto: 'vinceremo in tre set'.

Essendo allenatore non lo avrei dovuto dire, ma essendo zio, credevo che avrebbe vinto. Per Thiem non era facile, era la sua prima finale contro un avversario molto difficile". Una delle chiavi del successo di Rafa è che "ha grande rispetto per l'avversario e il torneo", ha insistito Toni, aggiungendo che l'anno prossimo sarà ancora suo nipote il favorito per un dodicesimo titolo ancora più storico.

"Non è imbattibile, è molto difficile da battere, perché è un po' meglio degli altri". La tensione c'era anche per Toni: "In una finale, se sei coinvolto come familiare, non puoi essere rilassato.

So che qui Rafa si giocava il diciassettesimo Slam e il numero uno".