Toni Nadal rivela cosa non gli piace di Roger Federer


by   |  LETTURE 5704
Toni Nadal rivela cosa non gli piace di Roger Federer

Toni Nadal è stato intervistato dall'agenzia spagnola EFE e ha parlato di diversi argomenti interessanti, sia riguardanti Rafa che gli altri giocatori.

Come uno sportivo come Nadal mantiene la motivazione dopo così tanti anni? "Sei motivato ed entusiasta quando il tuo sforzo ha una ricompensa. Se si impegna allo stesso modo e vede che perde posizioni nel ranking e le cose non vanno bene, se ne andrà. Ha la fortuna di avere una motivazione che viene accompagnata dai risultati, quindi tutto è più facile".

Quando ti sedi sul divano a casa per vedere tennis, a parte Rafa, quale tennista ti piace? "Mi piace come Federer colpisce la palla e la sua estetica, anche se non mi piace la sua rapidità. Mi piace vedere Djokovic quando gioca molto bene, mi sembra quasi imbattibile. In generale mi piace vedere chi dà tutto e gioca colpi straordinari".

Hai avuto qualche offerta di un altro tennista per allenarlo? "È molto difficile perché la gente mi associa a Rafael. Non sono un allenatore normale, sono un allenatore che fa parte della sua famiglia. È difficile che aiutassi qualcuno per giocare e vincere contro mio nipote. Magari per qualche torneo, in base a chi è, direi di sì. Ma per tutto l'anno, no".

Rafa ha vinto molti titoli ma ha anche avuto annate senza vittorie. È più importante saper vincere o perdere? "Saper vincere, perché perdere tutti perdiamo a volte e impariamo. Saper vincere è la cosa più importante, ma anche perdere, perché impari a lottare e andare avanti".