Novak Djokovic: "Certo che sono preoccupato. Non è bello soffrire così in campo"

Le parole del campione serbo dopo la sconfitta a Ginevra

by Antonio Frappola
SHARE
Novak Djokovic: "Certo che sono preoccupato. Non è bello soffrire così in campo"
© Dan Istitene/Getty Images

Non può che essere un Novak Djokovic preoccupato quello che si è presentato in conferenza stampa dopo la sconfitta contro Tomas Machac al torneo ATP 250 di Ginevra. Preoccupato per le sue condizioni, per il livello espresso nelle ultime settimane e per lo stato di forma in cui versa a pochi giorni dall'inizio del Roland Garros.

Il campione serbo sperava di poter vivere una settimana da protagonista per ritrovare le giuste sensazioni in vista del secondo Slam della stagione e, invece, i dubbi si sono moltiplicati. Nell'evento svizzero, infatti, Djokovic ha giocato bene solo a tratti lasciando sempre ai suoi avversari la possibilità di incidere da fondo campo e la speranza di poterlo battere.

Novak Djokovic: "Certo che sono preoccupato. Non è bello soffrire così in campo"

"Certo che sono preoccupato. Quest'anno non ho giocato per niente bene, a parte qualche partita. Le cose stanno come stanno. Non mi vedo come uno dei favoriti a Parigi.

Cercherò di affrontare partita per partita" , ha detto Djokovic nelle parole riportate da RFJ. "Non ho avuto una bella serata, oggi è stata dura. Mi sono sentito malissimo nella prima metà della partita. Non voglio togliere meriti a Tomas, che meritava la vittoria, ma non so cosa pensare sulla mia prestazione.

Non so nemmeno come ho fatto a vincere il secondo set. Mi aspettavo di giocare più di una partita quando sono arrivato qui: ne ho giocate tre. Ma vorrei sentirmi meglio in campo, non è piacevole soffrire così.

È difficile concentrarsi sul tennis quando hai altre cose in mente. Spero solo di essere pronto e in salute per il Roland Garros" .

Novak Djokovic
SHARE