Novak Djokovic a Ginevra: cosa cambia nella corsa al numero uno di Jannik Sinner

L'inaspettata presenza di Nole in Svizzera può cambiare alcuni scenari: i dettagli

by Gennaro Di Giovanni
SHARE
Novak Djokovic a Ginevra: cosa cambia nella corsa al numero uno di Jannik Sinner
© Darrian Traynor/Getty Images

Cresce l’attesa per conoscere la decisione di Jannik Sinner in merito alla partecipazione al Roland Garros. L’azzurro, come sappiamo, è tornato ufficialmente ad allenarsi con la racchetta, dopo oltre due settimane di stacco assoluto.

Rientrato a Monte-Carlo, dopo aver svolto le cure per la sua anca al J-Medical di Torino, ora la missione Parigi è ufficialmente partita. Una missione che fino a pochi giorni fa sembrava difficile potesse avverarsi, ma che ora non sembra più così irrealizzabile.

Prima l’indizio social di coach Darren Cahill, aveva acceso l’entusiasmo dei suoi tifosi, pubblicando uno foto raffigurante racchetta e palline targate Roland Garros. Poi quello di Jannik che ha mostrato la ripresa degli allenamenti sulla terra battuta.

L’ultima invece con il ritrovato sorriso, in compagnia di tutto lo staff.

Come sappiamo l’altoatesino potrebbe presto raggiungere un risultato storico per il tennis italiano, diventare numero uno al mondo.

Anche in caso di assenza al Major francese, cosa che ovviamente non ci auguriamo, il 22enne avrebbe chance concrete di scavalcare per la prima volta in carriera Novak Djokovic. Nelle ultime ore però il serbo ha preso parte a sorpresa al 250 di Ginevra, torneo che si svolgerà esattamente una settimana prima del RG.

Una scelta inaspettata, dettata probabilmente dalla scarsa forma fisica, che potrebbe cambiare, seppur in minima parte, i calcoli per il prossimo primatista mondiale del ranking. In caso di semifinale in Svizzera, al 24 volte campione slam non servirebbe necessariamente la finale a Parigi, ma basterebbe appunto un’altra semifinale per tenere la prima posizione.

Calcoli che ovviamente andrebbero rimodulati in caso di presenza di Sinner nell’evento più importante sulla terra battuta.

Novak Djokovic Jannik Sinner
SHARE