Novak Djokovic si congratula con Luca Nardi: “Ha espresso un tennis fantastico"

Il serbo ha raggiunto subito la sala stampa dopo la sconfitta contro l’azzurro

by Antonio Frappola
SHARE
Novak Djokovic si congratula con Luca Nardi: “Ha espresso un tennis fantastico"
© Matthew Stockman/Getty Images

Novak Djokovic ha subito una delle sconfitte più dure della sua carriera sullo Stadium 1 del BNP Paribas Open. A porre fine al cammino del campione serbo al terzo turno ci ha pensato uno straordinario Luca Nardi, che è diventato il tennista con il ranking più basso - numero 123 del mondo - a battere il belgradese in un evento Masters 1000.

Djokovic non aveva mai perso contro un lucky loser in questa categoria di tornei; una statistica - senza nulla togliere al fantastico match disputato da Nardi - che la dice lunga sulla prestazione negativa. Djokovic non ha trovato il ritmo giusto - sia al servizio che in risposta - e ha permesso all’italiano di prendere sempre l’iniziativa mostrando un atteggiamento a tratti passivo.

Djokovic: "Nardi ha giocato un tennis fantastico nel terzo set"

Il 36enne ha aperto la sua conferenza stampa congratulandosi con Nardi, ma riconosciuto di aver espresso un livello non all’altezza delle aspettative.

“Voglio congratularmi con lui per aver giocato, soprattutto nel terzo set, un tennis fantastico. Non lo conoscevo molto bene, ma l’ho visto giocare e sapevo che possedeva un tennis di grande qualità da fondo campo, soprattutto il dritto.

Si muove bene e ha un grande talento. È entrato in tabellone come lucky loser, quindi non aveva davvero nulla da perdere. Ha giocato alla grande e meritato la vittoria” , ha dichiarato Djokovic. “Sono rimasto più sorpreso dal mio livello però.

Il mio livello è stato pessimo. Lui passerà una bella giornata; io una giornata davvero brutta. È un risultato negativo per me. Analizzerò la partita per capire cosa avrei potuto fare meglio e andrò avanti.

Ormai gioco meno tornei e sono più selettivo nella scelta del calendario. Quindi non è una bella sensazione uscire così presto. Non giocavo da cinque anni a Indian Wells e ci tenevo a fare bene, ma non era nel mio destino.

Prossimo torneo? Per il momento resta Miami, ma dieci minuti fa ero in campo e ho bisogno di prendermi un giorno o due per capire cosa voglio fare. Ho commesso alcuni terribili errori gratuiti. Ho giocato una partita difensiva” .

Novak Djokovic Luca Nardi
SHARE