Becker sul match tra Djokovic e Sinner: "Una reazione di Novak mi ha sorpreso"



by ANTONIO FRAPPOLA

Becker sul match tra Djokovic e Sinner: "Una reazione di Novak mi ha sorpreso"
© Daniel Pockett/Getty Images

Sono ormai trascorsi quattordici giorni dalla semifinale disputata da Novak Djokovic e Jannik Sinner agli Australian Open. L'italiano è riuscito a mantenere la calma dopo non aver convertito un match point nel tie-break del terzo parziale e ha chiuso la disputa in quattro set con la consapevolezza che contraddistingue i migliori.

Il serbo, da parte sua, non ha espresso il solito livello e ci si aspettava una reazione probabilmente diversa al termine della terza frazione di gioco. Una volta annullato il match point ed essere rimasto in partita, però, Djokovic ha continuato a subire la potenza dei colpi di Sinner e si è arreso 3-6.

Becker sul match tra Djokovic e Sinner: "Una reazione di Novak mi ha sorpreso"

Boris Becker, ex allenatore di Djokovic, si è soffermato sulla reazione del belgradese durante l'uscita dal campo. "La reazione di Novak dopo la sconfitta è stata sorprendente.

Non lo vediamo così rilassato di solito dopo le sconfitte. Novak probabilmente si è reso conto che la sua forma non era delle migliori a Melbourne quest'anno. Inoltre, Jannik ha giocato semplicemente meglio di lui.

Novak lo ha ammesso, ed è questo che rende un tennista un campione" , ha detto Becker ai microfoni di Eurosport. "La vittoria di Jannik non è stata sorprendente, ma il modo in cui l'ha ottenuta sì. Sinner ha mantenuto la calma e ha servito bene durante tutta la sfida.

Novak è il migliore di tutti i tempi in risposta e Sinner non è comunque riuscito a sfrittare un match point nel tie-break del terzo set. Questa è la storia della partita. Novak non ha espresso il suo miglior livello a Melbourne quest'anno, ha fatto fatica a trovare il ritmo da fondo campo in quasi ogni partita. Quello che aveva non è bastato per battere Jannik" .

Australian Open