Kyrgios: "Senza Roger Federer non ci sarebbero stati Novak Djokovic e Rafael Nadal"

L'australiano si è espresso nuovamente sulla leggenda serba

by Nicola Penta
SHARE
Kyrgios: "Senza Roger Federer non ci sarebbero stati Novak Djokovic e Rafael Nadal"
© Clive Brunskill/Getty Images

Uno dei grandi assenti nel primo Slam stagionale - l'Australian Open - è senza dubbio l’idolo di casa Nick Kyrgios. Il tennista aussie si sta impegnando nel commento tecnico dei match per Eurosport.

Kyrgios torna a parlare del tema GOAT e di Novak Djokovic

Kyrgios ha espresso più volte il proprio pensiero sulla leggenda serba Novak Djokovic e, nel corso delle sue telecronache, ha rimarcato che il serbo è un tennista privo di difetti.

“Il suo diritto è molto solido e poi con il rovescio riesce a colpire ogni colpo, forse il miglior rovescio che si sia mai visto su un campo da tennis. Poi anche il suo servizio è solido ed è il miglior risponditore di tutti i tempi.

Il suo Il gioco in rete non è sempre stato letale, ma è stato abbastanza buono. È anche uno dei giocatori con la migliore mobilità” ha sottolineato Kyrgios. Il finalista dell’edizione 2022 di Wimbledon ha proseguito esprimendosi sul GOAT affermando: “Novak è sicuramente il migliore di tutti i tempi.

Roger Federer è la cosa più bella da guardare, è il più talentuoso, fa sembrare il gioco facile, è come il Michael Jordan del tennis. Senza Roger non ci sarebbe mai stato un Novak o un Nadal, qualcuno da cercare di catturare nelle statistiche.

È il giocatore più completo, anche su tutte le superfici, perché Nadal è dominante su una superficie, mentre Novak è dominante lo è stato in tutte. Penso che la semplice capacità di mettere la palla dove vuoi sia molto sottovalutata.

È qualcosa che ho sentito giocando con lui, perché poteva cambiare direzione con ogni tiro che colpo."

Sbilanciandosi in chiave futura, Kyrgios ha pronosticato il dominio di Djokovic soprattutto in ambito Slam.

“Penso che vinca almeno altri tre o quattro tornei del Grande Slam. Suppongo che ci saranno anche un altro paio di ATP 500 e Masters 1000. Sinner lo ha battuto un paio di volte in Coppa Davis e poi nelle ATP Finals, ma finché non inizia a perdere Slam consecutivi con un paio di brutte sconfitte per me arriva sempre nei tornei come il favorito.

Penso che il record di Margaret Court sia in fondo alla sua mente. Vuole essere il più premiato di tutti i tempi, infatti per lui è importante anche la medaglia d'oro. Questa è la cosa pazzesca del tennis, ogni volta che scendi in campo cerchi di migliorare qualcosa e penso che a lui piaccia e basta, gli piace il processo.

È lui ed è per questo che li ammiriamo così tanto ed è per questo che ho così tanto rispetto per i tre grandi e per Andy Murray e Stan Wawrinka, che sono così vecchi e continuano a competere e cercano di migliorare, il che è fonte di ispirazione. Sono ossessionati” ha concluso Kyrgios.

Roger Federer Novak Djokovic Rafael Nadal
SHARE