Furlan: "Novak Djokovic è ancora il più forte, ma Jannik Sinner e Carlos Alcaraz... "



by NICOLA PENTA

Furlan: "Novak Djokovic è ancora il più forte, ma Jannik Sinner e Carlos Alcaraz... "
© Clive Brunskill/Getty Images

Le Nitto ATP Finals 2023 tenute al Pala AlpiTour hanno visto trionfare nuovamente Novak Djokovic. Il primatista delle Finals con 7 titoli si è imposto in finale sul tennista italiano Jannik Sinner, attualmente numero 4 della classifica mondiale e uno degli esponenti maggiori della Nex Gen.

Djokovic, durante il proprio percorso alle Finals, ha vinto anche contro il danese 2003 Holger Rune e in semifinale contro lo spagnolo classe 2003 Carlos Alcaraz. Questa vittoria ha placato la discussione relativa al tennista più forte al mondo mettendo ovviamente il 24 volte campione Slam davanti a tutti; dello stesso pensiero è l’ex tennista italiano Renzo Furlan (che vanta un best ranking di numero 19 della classifica ATP,ndr).

Renzo Furlan elogia anche Jannik Sinner e Carlos Alcaraz

L’ex tennista italiano all’agenzia di stampa italiana Adnkronos si è soffermato sul dominio del tennista originario di Belgrado affermando: “Novak Djokovic ha dimostrato non solo a Torino, ma in tutto questo 2023, di essere ancora il giocatore più forte al mondo anche piuttosto nettamente ma Jannik Sinner e con lui Carlos Alcaraz hanno il futuro prossimo nelle loro mani forse già dal 2024, perché con l’etica del lavoro e con i margini di miglioramento che hanno sapranno avvicinarsi ancora al più grande giocatore della storia”.

Furlan ha espresso il proprio pensiero in merito alla finale di domenica che ha visto Nole prevalere anche in modo abbastanza netto (Djokovic non ha mai ceduto il servizio all’avversario). “Djokovic è stato veramente impressionante, ha commesso pochissimi errori gratuiti ed ha giocato un match tatticamente ineccepibile.

Per Sinner c’era poco da fare ma dobbiamo fargli tantissimi complimenti per la settimana che ha fatto battendo 4 top ten tra cui Djokovic” Infine, Renzo Furlan ha speso dolci parole nei confronti di Jannik Sinner che qualificato per la prima volta al Torneo dei Maestri ha giocato alla pari dei migliori al mondo.

“Ha già un presente splendido ma il meglio deve ancora venire. Il tennis con lui e Alcaraz è in buone mani, oltre a loro vedo Holger Rune, Ben Shelton e anche l’altro azzurro Lorenzo Musetti giocarsi i titoli Slam nei prossimi anni”.

Novak Djokovic Jannik Sinner Carlos Alcaraz