Novak Djokovic torna in campo a Parigi-Bercy: "Mi sentivo nervoso"

Il tennista serbo è tornato in campo dopo il trionfo agli Us Open di settembre

by Gianluca Ruffino
SHARE
Novak Djokovic torna in campo a Parigi-Bercy: "Mi sentivo nervoso"
© Dean Mouhtaropoulos/Getty Images

Nole non ha dimenticato come si fa. Novak Djokovic riprende il discorso lasciato un paio di mesi fa negli Stati Uniti e torna in campo facendo quello che sa fare meglio: vincere. È un esordio convincente quello del numero uno del mondo, che nel suo primo match ufficiale dopo l'ultima apparizione in Coppa Davis di settembre, regola l’argentino Tomas Martin Etcheverry col punteggio di 6-3 6-2 al secondo turno del Master 1000 di Parigi-Bercy.

Una prova solidissima del 24 volte campione slam, chirurgico nel primo parziale, quando sfrutta la seconda palla break concessa dal suo avversario nell’ottavo break, dominante nel secondo, in cui si porta avanti 5-1 e controlla nel finale.

Djokovic, che ha fronteggiato una sola palla break in tutto il match, ha adesso la possibilità di allungare in classifica su Carlos Alcaraz, battuto a sorpresa da Roman Safiullin, e andare a caccia del suo settimo titolo al Rolex Paris Masters.

A fine partita il tennista serbo ha commentato il suo ritorno in campo, dichiarandosi soddisfatto della prestazione.

Le parole di Novak Djokovic

Il 37enne numero uno al mondo ha analizzato così la partita: “Sono contento.

Penso di aver giocato bene nei punti importanti. Ho colpito un colpo in più e l'ho messo a disagio. Credo di aver cambiato la posizione in campo e di non avergli dato gli stessi riferimenti. Credo che questo mi abbia permesso di strappare il servizio nel primo set.

Alcune parti del match sono state davvero buone, altre ho perso il ritmo. Ma credo sia normale essere un po' arrugginiti dopo non aver giocato una partita ufficiale per così tanto tempo. Ma è una vittoria in due set contro un ragazzo che sta migliorando molto”.

Djokovic ha rivelato di aver sentito della tensione ad inizio match. “Le persone intorno a me parlano sempre del rischio di non giocare per così tante settimane e io ne sono consapevole. Mi sentivo nervoso quando ho iniziato il match, anche se ho molta esperienza.

Ma è necessario un po' di tempo per mettere in moto il motore e per colpire la palla e questo è ciò che ho iniziato a fare alla fine del primo set ed è stato fantastico” ha aggiunto il serbo. Al terzo turno il sei volte campione del torneo francese affronterà l'olandese Tallon Griekspoor.

Novak Djokovic Us Open
SHARE