Bartoli: "Se Novak Djokovic fosse americano, avrebbe una statua in ogni città"

L'ex tennista francese si esprime sul campione serbo

by Luca Ferrante
SHARE
Bartoli: "Se Novak Djokovic fosse americano, avrebbe una statua in ogni città"
© Aitor Alcalde/Getty Images

Marion Bartoli ha recentemente espresso alcune considerazioni sul campione serbo Novak Djokovic, reduce dalla positiva esperienza in Coppa Davis con la maglia della sua nazionale. L'ex tennista francese è tornato a parlare dei record conquistati, anche nell'ultimo periodo, e della sua particolare provenienza: "Non è solo una questione di fatto che sia serbo.

Sappiamo benissimo che se Novak fosse americano avrebbe una statua in ogni città. Il fatto che sia nato a Belgrado significa che non è così pubblicizzato. Provenire da un piccolo Paese dell'Europa dell'Est con un passato recente e turbolento incide sull'indice di popolarità" è il pensiero della vincitrice di Wimbledon nel 2023 in un'intervista rilasciata a Radio Monte-Carlo.

"Può entrare nei dibattiti per quanto riguarda i risultati e sul fatto che abbia vinto in tre decadi diverse? Sì, secondo i risultati sicuramente, ma non secondo la popolarità. Con 24 Slam, 39 Masters 1000, il record di settimane al numero 1, il numero più alto delle finali del Grande Slam, Novak Djokovic avrebbe una statua in ogni città se fosse nato negli Stati Uniti" ha rimarcato.

Bartoli ha poi sottolineato la situazione che ha legato il nuovo numero uno del ranking Atp nel 2022: "Nole è un giocatore che ha fatto notizia l'anno scorso per un evento assolutamente incredibile e che è andato oltre gli aspetti sportivi.

Se il giocatore che ha vinto più titoli fosse espulso dal Paese e arrestato prima di partire, lo metterebbero in una serie Netflix, non ci crederemmo" è la teoria spiegata dalla transalpina.

Il piano di Novak

Djokovic ha fissato gli obiettivi principali per questo finale di stagione.

Oltre alle Atp Finals di Torino, Nole vuole aiutare la sua squadra a vincere l'edizione 2023 di Coppa Davis. Per esprimersi al meglio in questi due appuntamenti, Nole ha scelto di saltare la tournée asiatica e di ritornare nel circuito probabilmente a Parigi-Bercy a fine ottobre.

Il 36enne vuole chiudere splendidamente l'annata dopo i tre titoli Slam conquistati rispettivamente in Australia, al Roland Garros e agli Us Open.

Novak Djokovic
SHARE