Novak Djokovic: "Obiettivo raggiunto. È sempre un onore giocare per la Serbia"

Il belgradese ha ottenuto la qualificazione alle Davis Cup Finals di Malaga con la Serbia

by Antonio Frappola
SHARE
Novak Djokovic: "Obiettivo raggiunto. È sempre un onore giocare per la Serbia"
© Aitor Alcalde/Getty Images

Novak Djokovic, missione compiuta. Il campione serbo ha raggiunto Valencia subito dopo la vittoria ottenuta agli US Open con un unico obiettivo in mente: quello di portare il suo Paese alle Davis Cup Finals di Malaga. Grazie al successo ai danni di Alejandro Davidovich Fokina, il belgradese ha chiuso la sfida con la Spagna e staccato il pass per i quarti di finale della storica competizione a squadre.

La Serbia si giocherà il primo posto nel Gruppo C con la Repubblica Ceca; mentre la Spagna non potrà disputare la Fase Finale del torneo di fronte al pubblico di casa. Un problema al sistema di ventilazione all’interno de La Fonteta ha reso la vita difficile sia a Djokovic che Davidovich Fokina, che hanno dovuto giocare in condizioni proibitive a causa dell’alta temperatura.

Djokovic: "Obiettivo raggiunto. Condizioni molto dure"

“Siamo venuti qui con un unico obiettivo: qualificarci per le Finals di Malaga. Sono stati importanti entrambi i singolari. Laslo Djere ha giocato molto bene. È molto più facile entrare in campo sapendo che il tuo team ha vinto la prima partita.

Avevo bisogno di abituarmi all’impianto e alle condizioni di gioco, sapevo sarebbe stato cruciale il primo set” , ha spiegato Djokovic in conferenza stampa e nelle parole raccolte da SportKlub. “L’atmosfera è stata ottima, gli spalti erano pieni.

Non ho mai giocato in condizioni indoor così calde nella mia carriera. Il servizio è stato fantastico, devo a questo colpo la vittoria odierna. Ho conquistato tanti punti con la prima di servizio, che mi ha aiutato quando ne avevo bisogno.

Ero sotto 1-4 nel secondo set, ma ho giocato cinque fantastici game. Importante arrivare primi? Stiamo cercando di capirlo anche noi( ride, ndr) . Alcuni dicono che sfideremo le squadre di un determinato gruppo a seconda della nostra posizione; l’ITF che ci sarà un sorteggio.

Davvero non capisco perché non conoscano le regole. Per noi è comunque importante vincere più partite possibili per la Serbia. Il piano è scendere in campo, ma ne parlerò con il team prima della partita.

Giocare per la Serbia è un onore. Trascorrere del tempo con i miei compagni di squadra è speciale” .

Novak Djokovic Davis Cup
SHARE