Novak Djokovic, arriva la decisione ufficiale per Miami

E' arrivato il responso ufficiale per il tennista serbo

by Giuseppe Di Lauro
SHARE
Novak Djokovic, arriva la decisione ufficiale per Miami

Novak Djokovic dovrà rinunciare anche quest’anno al 1000 di Miami. Seppur la notizia era nell’aria già da tempo, è arrivata poco fa l’ufficialità da parte del torneo americano.

Il tennista serbo, numero uno del ranking mondiale, dopo aver rinunciato ad Indian Wells quindici giorni fa a causa dell’impossibilità di poter entrare negli Usa a causa del suo status da non vaccinato al Covid-19, dovrà rinunciare anche al secondo 1000 della stagione.
Il 35enne serbo ha atteso fino ad oggi uno spiraglio per avere un’esenzione e partecipare al torneo ma non è arrivato.

Per rivedere adesso in campo Novak Djokovic bisognerà attendere il prossimo mese e più precisamente nella seconda settimana di aprile quando andrà di scena a Monte Carlo il primo 1000 su terra rossa della stagione.

Al suo posto entrerà nel main draw, evitando così le qualificazioni, Daniel Elahi Galan.

Sempre a proposito di forfait anche Sebastian Korda ha dovuto rinunciare al torneo al suo posto Denis Kudla. Spera quindi di entrare al main draw anche l’italiano Marco Cecchinato che attualmente è il primo della lista in caso di un altro depennamento.

Novak Djokovic, che potrebbe rischiare di perdere la prima posizione del ranking mondiale qualora Carlos Alcaraz dovesse aggiudicarsi Indian Wells, ha provato fino all’ultimo ad ottenere il pass per Miami.

Ivanisevic aveva già messo in conto questa siutazione

Qualche settimana fa il suo allenatore Goran Ivanisevic nutriva delle speranze per la disputa del torneo in Florida anche se aveva dichiarato che in caso di divieto non sarebbe stata la fine del mondo “Non ci siamo arresi.

Vuole giocare e spero che glielo permetteranno. Sarebbe fantastico sia per lui che per il tennis. In caso contrario, non sarebbe la fine del mondo. Anche l’anno scorso non ha giocato questi due tornei. La cosa più importante è scoprirlo il prima possibile, in modo da poter pianificare i prossimi impegni.

In termini di preparazione per la stagione europea sulla terra battuta, però, non sono sicuro che giocare a Miami sia lo soluzione migliore. Dipende tutto da Novak, in passato ha vinto il torneo di Monte Carlo dopo aver giocato sia Indian Wells che Miami".

Novak Djokovic
SHARE