Novak Djokovic chiarisce: "Indian Wells? Non aspetterò il sorteggio"

Il serbo ha chiesto un permesso speciale per partecipare ai Masters 1000 di Indian Wells e Miami

by Antonio Frappola
SHARE
Novak Djokovic chiarisce: "Indian Wells? Non aspetterò il sorteggio"

Sono ancora molti i dubbi legati alla presenza di Novak Djokovic ai Masters 1000 di Indian Wells e Miami. Il serbo ha chiesto un permesso speciale per partecipare al Sunshine Double - le persone non vaccinate potranno entrare liberamente negli Stati Uniti a partire dall’11 maggio - ed è in attesa di una risposta definitiva.

Il belgradese ha chiarito che non ha nessuna intenzione di “danneggiare” i tornei, e che si cancellerebbe dai due eventi americani prima ancora che vengano effettuati i rispettivi sorteggi nel caso in cui non avesse ricevuto una risposta.

Vedremo cosa succederà e quale sarà la risposta. Al momento penso solo a fare bene a Dubai. Per quanto riguarda il sorteggio, non aspetterò che si svolga nel caso in cui non sapessi ancora se posso giocare o meno.

Qualsiasi cosa succeda, si saprà prima del sorteggio” , ha specificato Djokovic in conferenza stampa.

Djokovic: "Indian Wells? Non aspetterò il sorteggio"

Il serbo ha dovuto fare i conti con un problema alla gamba sinistra a inizio stagione; un problema che non ha finito per compromettere il suo cammino a Melbourne.

Djokovic ha conquistato il suo 22esimo Slam in carriera, il decimo agli Australian Open, battendo in finale in tre set Stefanos Tsitsipas. “La prima partita giocata a Dubai è stata quella in cui ho avuto più alti e bassi.

Ho iniziato bene e poi sono riuscito a sopravvivere contro un giocatore( Tomas Machac, ndr) che ha vissuto una grande serata. Ho commesso molti errori gratuiti e non ho giocato molto bene. Non ho provato dolore o fastidio, ma sono necessarie due o tre partite per trovare il ritmo.

Una cosa è allenarsi; un’altra giocare partite ufficiali" . Djokovic ha infine parlato della sua possibile presenza al Masters 1000 di Shanghai, in programma dal 4 al 15 ottobre. "Per ora è ancora abbastanza lontano.

Dovrò valutare con la mia squadra quale programma seguire dopo gli US Open e poi deciderò quali tornei giocare. Una cosa è certa: mi piace giocare in Cina, mi piace essere lì. Ho molti fan in Cina e negli anni mi hanno dato molto supporto.

Si tratta di uno dei motivi per cui gioco così bene sia a Pechino che a Shanghai. Mi fanno davvero sentire a casa" . Photo Credit: Reuters

Novak Djokovic Indian Wells
SHARE