'Fa solo ciò che è necessario': Kasatkina si ispira a Novak Djokovic

Djokovic ha inviato un messaggio chiaro a tutti i suoi rivali in questo primo scorcio di stagione

by Simone Brugnoli
SHARE
'Fa solo ciò che è necessario': Kasatkina si ispira a Novak Djokovic

Novak Djokovic ha inviato un messaggio chiaro a tutti i suoi rivali in questo primo scorcio di stagione. Il fenomeno serbo ha iniziato il 2023 nel migliore dei modi, vincendo l’ATP 250 di Adelaide e soprattutto il suo decimo Australian Open.

Il 35enne di Belgrado, che ha lasciato per strada un solo set in tutto il torneo, ha ribadito di essere il più forte in circolazione e si è ripreso la prima piazza del ranking ATP. Nole ha infatti scalzato dal trono Carlos Alcaraz, impossibilitato a partecipare all’Happy Slam a causa di una lesione alla gamba.

Come se non bastasse, il ‘Djoker’ ha agganciato il suo eterno rivale Rafael Nadal in testa alla classifica all-time degli Slam e proverà il sorpasso già al Roland Garros (in programma a fine maggio sulla terra rossa di Parigi).

Il numero 1 del mondo ha gestito perfettamente il suo corpo durante gli Australian Open, limitandosi al ‘compitino’ nella prima settimana per poi cambiare marcia dagli ottavi in poi. Ricordiamo che Djokovic ha dovuto fare i conti con un infortunio al tendine del ginocchio sinistro.

Kasatkina si ispira a Djokovic

In un’intervista per il sito della ‘FFT’, Daria Kasatkina ha speso belle parole per Nole Djokovic: “Non posso dire di aver disputato partite incredibili al Roland Garros, ma non è detto che ciò sia un male.

Novak Djokovic vince la maggior parte dei suoi tornei in questo modo. Tira fuori la grande partita nel momento in cui ne ha bisogno, ma per il resto si limita a fare ciò che è necessario”. Il 22 volte campione Slam giocherà l’ATP 500 di Dubai alla fine di questo mese, in attesa di sapere se potrà volare o meno negli Stati Uniti per il ‘Sunshine Double’.

In conferenza stampa durante l’ATP di Buenos Aires, Francisco Cerundolo ha elogiato Djokovic: “Si è aggiudicato il suo 22° Slam, il suo decimo AO ed è tornato in vetta al ranking mondiale. Se si considera che ha già vinto tutto più volte, è pazzesco che abbia ancora fame.

Lo rispetto moltissimo e penso che sia un’ottima cosa per il tennis che sia ancora così competitivo. Se vogliamo riuscire a batterlo, dobbiamo continuare a lavorare sodo”. Photo credit: Getty Images

Novak Djokovic
SHARE