Krajicek: "Speravamo di portare Novak Djokovic a Rotterdam"

Novak Djokovic ha iniziato benissimo la stagione

by Simone Brugnoli
SHARE
Krajicek: "Speravamo di portare Novak Djokovic a Rotterdam"

Novak Djokovic ha iniziato benissimo la stagione aggiudicandosi l’ATP 250 di Adelaide e soprattutto gli Australian Open. Il fenomeno serbo ha dimostrato di essere ancora il più forte in circolazione, sbaragliando la concorrenza e lasciando per strada un solo set a Melbourne Park.

Oltre ad aver agganciato il suo eterno rivale Rafael Nadal a quota 22 Slam, il 35enne di Belgrado è tornato in vetta al ranking ATP scalzando dal trono Carlos Alcaraz. Viste le precarie condizioni di Rafa, sono in molti a ritenere che Nole possa ambire nuovamente al ‘Calendar Grand Slam’ (un’impresa titanica già sfiorata nel 2021).

Il ‘Djoker’ tornerà in campo a Dubai a fine febbraio, mentre è ancora incerta la sua presenza a Indian Wells e Miami. Il pupillo di Goran Ivanisevic vorrebbe entrare negli Stati Uniti con un permesso speciale e riceverà una risposta definitiva nei prossimi giorni.

Ricordiamo che l’anno scorso Novak aveva dovuto saltare gli US Open e tutti i Masters 1000 americani a causa del suo status vaccinale. Durante un incontro con i media olandesi, il direttore dell’ATP di Rotterdam Richard Krajicek ha ammesso che sperava di convincere Djokovic a partecipare alla 50ma edizione del torneo.

Nole tornerà in campo a Dubai

“Ad essere sincero, teniamo una wild card in sospeso per Novak Djokovic quasi ogni anno” – ha confessato Krajicek. “Abbiamo pensato che – se non avesse ricevuto l’autorizzazione per entrare in Australia – sarebbe venuto a Rotterdam per giocare partite ufficiali.

Quando abbiamo saputo che gli sarebbe stato permesso di partecipare agli Australian Open, abbiamo capito che non avrebbe giocato da noi” – ha aggiunto Richard. In un’intervista rilasciata al portale ‘Tennis365’, il direttore del torneo di Indian Wells Tommy Haas ha parlato dello status di Nole: “Sarebbe bello se la regola potesse essere cambiata un po’ prima del previsto, in modo da consentire a Djokovic di giocare i 1000 di Indian Wells e Miami.

Penso che lui voglia esserci, quindi dovremmo dargli la chance di venire. Manteniamo la speranza di poterlo avere qui. Sarebbe davvero un peccato se saltasse questi due tornei perché gli viene precluso l’ingresso negli Stati Uniti”. Photo credit: Getty Images

Novak Djokovic
SHARE