Caroyal: "Ecco perché Novak Djokovic e Rafael Nadal possono continuare a vincere"

L'opinionista Caroyal ha parlato dei due campioni e della next gen

by Giuseppe Di Lauro
SHARE
Caroyal: "Ecco perché Novak Djokovic e Rafael Nadal possono continuare a vincere"

Due giornalisti del tennis mondiale quali Ben Rothenberg e Tumaini Caroyal hanno parlato recentemente del divario qualitativo che c’è tra Rafael Nadal e Novak Djokovic e la Next Gen. Secondo quanto dichiarato dai due opinionisti alcuni dei giovani quali Stefanos Tsitsipas, Alexander Zverev e Karen Khachanov non sono stati all’altezza della situazione.

Infatti, se andiamo a considerare gli ultimi tre anni negli slam, Djokovic e Nadal si sono presi ben 13 slam su 16 disputati lasciando praticamente solo tre Us Open che sono stati conquistati da Dominic Thiem, Daniil Medvedev e Carlos Alcaraz e tutto questo nonostante i due campioni oramai viaggiono rispettivamente a 35 e 36 anni d’età.

In un recente episodio del podcast No Challengers Remaining, Carayol ha parlato di come i due campioni che hanno conquistato 44 slam in due equamente distribuiti, stiano ancora conquistando trofei importanti nonostante la loro età e di come Djokovic sia un tennista nettamente superiore a tutti i membri della famos NextGen dove oramai alcuni di loro viaggiano per i 26 anni.

"Seriamente, da un lato penso che Djokovic sia così bravo. Sì, ma non è così. Ha 35 anni. Lo stesso vale per Nadal. Sì, sono vecchi, ma il livello di gioco di Novak Djokovic ancora incredibile e, come dire, è ancora così bravo.

A prescindere da tutto, è un tennista migliore di questi ragazzi. È chiaro che è molto più bravo di loro". ha dichiarato Carayol che ha poi espresso il suo disappunto per come la Next Gen si sia docilmente arresa agli Australian Open: "Ma credo che ciò che mi ha colpito e mi ha irritato quest'anno è che molta di quell'ondata di next-gen sembra essersi dispersa.

Medvedev è arrivato alla posizione numero uno ed è stato incredibilmente bravo negli Slam. Ma ora sta attraversando un periodo più difficile. Potrebbe facilmente riprendersi e tornare a competere. Ma è chiaro che non è una minaccia in alcun modo”.

E’ poi intervenuto Ben Rothenberg menzionando la sconfitta di Alexander Zverev contro Michael Mmoh al secondo turno. "Se si vuole citare Zverev, in questo momento è molto lontano. Voglio dire, ovviamente è tornato da un infortunio, ma quella partita, quella sconfitta contro Michael Mmoh è stata piuttosto terribile”.

Bene Tsitsipas, mentre Djokovic e Nadal possono continuare a vincere

Carayol si è detto d'accordo con la valutazione di Rothenberg sulla situazione di Zverev, prima di parlare del finalista di questa edizione Stefanos Tsitsipas “Zverev sta tornando dall'infortunio ma è molto lontano, invece Tsitsipas ha fatto molto bene.

Era il favorito per raggiungere la finale dalla metà superiore fin dall'inizio e ha vinto la maggior parte delle partite in modo convincente. L’unica volta che ha avuto un po' di problemi contro Khachanov in semifinale dove si è ripreso immediatamente, ma non ha avuto nessun grande scontro che ci si aspetterebbe per qualcuno che raggiunge la seconda finale Slam”.

Tumaini Carayol ritiene che il tennis maschile stia attraversando uno "strano periodo", visto che Djokovic e Nadal continuano a dominare il campo. "È sicuramente un periodo strano e particolare per il tennis maschile in questo momento.

Djokovic continua a dominare come ha fatto finora", ha detto Carayol. "Il problema principale di Nadal sono stati gli infortuni, non la qualità del campo.A questo si aggiungono altri problemi", ha concluso Carayol.

Novak Djokovic Rafael Nadal
SHARE