'Non l'avevo mai visto così': Henman commenta la reazione di Novak Djokovic



by   |  LETTURE 2188

'Non l'avevo mai visto così': Henman commenta la reazione di Novak Djokovic

Gli Australian Open 2023 si sono conclusi come da pronostico della vigilia, ossia con la vittoria di Novak Djokovic. Il fenomeno serbo ha ottenuto il suo decimo sigillo a Melbourne Park, agganciando Rafael Nadal in testa alla classifica all-time degli Slam (a quota 22).

Come se non bastasse, Nole è tornato in vetta al ranking mondiale ponendo fine al regno di Carlos Alcaraz. Il 35enne di Belgrado ha sofferto nella prima settimana dell’Happy Slam a causa di un infortunio al tendine del ginocchio sinistro, riuscendo ad innalzare il proprio livello dagli ottavi in poi.

Il pupillo di Goran Ivanisevic non ha lasciato scampo a Stefanos Tsitsipas in finale, imponendosi in tre set e scoppiando in un pianto fragoroso quando è andato a festeggiare con il suo team. Il ‘Djoker’ si è preso una rivincita dopo i fatti dello scorso anno, che avevano portato alla sua clamorosa espulsione dal Paese.

Ai microfoni di Eurosport, Tim Henman ha sottolineato l’enorme importanza di questo trionfo per Djokovic.

Djokovic si è lasciato andare

“Vincere questi Australian Open è stato molto più difficile di quanto non si possa immaginare per Novak Djokovic” – ha esordito Henman.

“La finale contro Stefanos Tsitsipas è stata molto serrata negli ultimi due set e Nole ha esternato tutte le sue emozioni quando è andato a festeggiare nel suo box. Non l’avevo mai visto così.

Ha mostrato quanto le due settimane a Melbourne siano state stressanti dal punto di vista fisico e mentale. Si sono accumulate diverse cose: ha vinto in Australia dopo essere stato espulso nel 2022, ha dovuto fare i conti con un infortunio e c’era in ballo il 22° Slam.

Ha agganciato Rafa Nadal in testa alla classifica all-time degli Slam e sappiamo quanto ci tenga a questo record. Ha scritto un’altra pagina molto importante di storia del tennis” – ha aggiunto Tim. Il campione serbo parteciperà all’ATP 500 di Dubai a fine febbraio, mentre è improbabile la sua presenza a Indian Wells e Miami.

Nole è ancora impossibilitato ad entrare negli USA a causa del suo status vaccinale. Photo credit: Getty Images

Novak Djokovic