Novak Djokovic potrà entrare negli Stati Uniti dall'11 Maggio

Il campione serbo ha saltato diversi tornei nel 2022

by Mario Tramo
SHARE
Novak Djokovic potrà entrare negli Stati Uniti dall'11 Maggio

Dopo un anno molto complicato Novak Djokovic può finalmente sorridere. Il tennista serbo ha disputato e vinto il primo torneo del Grande Slam, gli Australian Open 2023. Una vittoria netta, un dominio dal primo all'ultimo match e il tennista balcanico ha battuto chiunque, anche in tranquillità.

Un esempio di tutto questo è stata la finale, dominata da Nole in tre set abbastanza netti contro il numero tre al mondo Stefanos Tsitsipas, distrutto senza neanche troppa fatica e con una schiacciante prova di forza.

Non solo la vittoria perché continuano le buone notizie. Le misure di sicurezza per l'emergenza Covid termineranno negli Stati Uniti ufficialmente il prossimo 11 Maggio, una notizia che rappresenta una vera manna per le ambizioni del campione serbo, vincitore di 22 titoli del Grande Slam.

Di conseguenza Nole non potrà partecipare ufficialmente ai Masters 1000 di Indian Wells e Miami, ma potrà essere presente la prossima estate a New York, quando ci saranno gli Us Open 2023. Altri potenziali 2000 punti visto che Nole lo scorso anno non ha partecipato ed ora, in caso di vittoria, potrebbe prendersi l'ennesima rivincita su tutti gli avversari e sui vari detrattori.

Novak Djokovic, continua il sogno Grande Slam

Novak Djokovic si trova in una fase molto importante e delicata della sua carriera. Il campione serbo ha 35 anni ma ha una condizione fisica eccellente e nelle ultime ore aumentano coloro che parlano di un'altra grande impresa.

Novak Djokovic ha la possibilità quest'anno di centrare il Grande Slam nello stesso anno, una possibilità difficile ma che lo elegerebbe probabilmente come GOAT, riuscendo a fare quello che Roger Federer e Rafael Nadal non hanno mai fatto.

Nole ha raggiunto quota 22 Slam ma ora ci sono grandi possibilità per il futuro ed i tifosi sperano in ulteriori suoi exploit. Il numero uno al mondo salterà quindi i Masters 1000 di Indian Wells e Miami ma lavorerà sodo per rientrare sulla terra battuta e preparare al meglio il Roland Garros, forse l'ostacolo più difficile verso il Grande Slam nello stesso anno. Photo Credit: Afp

Novak Djokovic
SHARE