De Minaur sulla partita con Djokovic: "Sono pronto. Non penserò al suo infortunio"



by   |  LETTURE 2132

De Minaur sulla partita con Djokovic: "Sono pronto. Non penserò al suo infortunio"

Alex de Minaur ha raggiunto gli ottavi di finale degli Australian Open mostrando un ottimo stato di forma. Il tennista di casa ha perso solo un set nel corso del torneo - contro Adrian Mannarino - e ha sconfitto nettamente Yu Hsiou Hsu e Benjamin Bonzi.

Il nativo di Sydney avrà l’opportunità di affrontare per la prima volta in carriera Novak Djokovic. Il serbo è alle prese con un evidente problema alla gamba sinistra, ma ha comunque trovato il modo di battere Grigor Dimitrov.

De Minaur: "Novak Djokovic? Sono pronto"

“Sono estremamente felice di avere l’occasione di arrivare in fondo agli Australian Open, il mio Slam di casa. Se vuoi raggiungere le fasi finali in un Major devi battere i migliori.

Non è un segreto che contro i top players non puoi limitarti a tirare la palla dall’altro lato del campo e aspettare un errore. Vuoi sempre affrontare i migliori giocatori” , ha dichiarato De Minaur in conferenza stampa.

L’australiano non conosceva ancora il nome del suo prossimo avversario quando si è presentato in sala stampa. Sulla possibilità di sfidare Djokovic sulla Rod Laver Arena ha spiegato: “Affronterò probabilmente il miglior giocatore del mondo, ma sono pronto per la battaglia.

Voglio mostrare al pubblico il mio valore nei più grandi palcoscenici. Non penserò troppo al suo infortunio alla gamba, alla fine parliamo di uno dei migliori al mondo. Dovrò combattere ed evitare di sprecare le mie occasioni.

Mi assicurerò di rendere la sua partita più dura possibile e cercherò di utilizzare le recenti esperienze. Sarà elettrizzante, non sono timido e queste sono le partite che ho sempre voluto giocare.

Trascinerò il pubblico. Amo la Rod Laver Arena, ho sempre sognato di giocare su questo campo e ho avuto l’incredibile fortuna di farlo diverse volte. Lo stadio non era così pieno nelle due partite che hanno preceduto la mia e non sapevo cosa aspettarmi.

Vedere la Rod Laver Arena gremita è stato davvero speciale” .
Photo Credit: AFP