Wawrinka contro Tiley sulla questione Djokovic: "I tifosi fanno quello che vogliono"

Lo svizzero torna sull'accoglienza che verrà riservata a Djokovic in Australia

by Gennaro Di Giovanni
SHARE
Wawrinka contro Tiley sulla questione Djokovic: "I tifosi fanno quello che vogliono"

Tra pochi giorni prenderà il via il primo grande avvenimento della stagione tennistica nel 2023, l’Australian Open. L’Happy Slam, cosi soprannominato, desta chiaramente tanta curiosità tra gli addetti ai lavori e i vari fan sparsi per il mondo.

Probabilmente il tennista che tiene più banco, mediaticamente parlando, è il 9 volte campione a Melbourne, Novak Djokovic. Tante le parole spese attorno al fuoriclasse Serbo, che lo scorso anno non ha partecipato alla trasferta Australiana, a causa del suo rifiuto a vaccinarsi contro il Coronavirus.

Questa sua scelta ha comportato tante polemiche, l’esclusione dal torneo e le critiche di molti fan che non hanno digerito e accettato la sua decisione. Lo stesso Boss del torneo Craig Tiley, aveva cosi commentato la notizia della partecipazione del 21 volte campione Slam, al Major da lui gestito: “Spero solo che le persone si divertano al torneo e sappiano riconoscere successi e sacrifici.

Siamo una società che si dedica agli atleti australiani, ma sa anche premiare le grandi referenze dello sport mondiale. Spero che diano a tutti una giusta accoglienza i tennisti, Djokovic compreso".

Il parere di Wawrinka sui fischi a Djokovic

Il direttore Sudafricano ha poi recentemente lanciato un severo avvertimento agli odiatori del fuoriclasse Balcanico, affermando che sarebbero stati espulsi dal campo se avessero fischiato e disturbato il serbo durante le sue partite all'evento.

Stan Wawrinka, vincitore dello torneo nel 2014, invece sarebbe più morbido nei confronti dei tifosi sugli spalti che esprimono un assenso o dissenso civilmente. "Se superano il limite allora sì, ma penso che dovrebbero essere autorizzati a fare quello che vogliono.

Lo fanno ogni anno con ogni giocatore. Questo è il tennis. Questo è lo sport". "Quindi, ovviamente, le cose sono successe con Novak l'anno scorso, e penso che ci siano stati molti errori. Credo che non lo fischieranno. Saranno felici di vederlo e sarà un grande torneo" ha detto a Gold Coast. Photo Credit: Getty Images

SHARE