Van Rijthoven spiega cosa rende Novak Djokovic diverso dagli altri giocatori

Nonostante si avvii verso i 36 anni, Novak Djokovic è ancora in grandissimo spolvero

by Simone Brugnoli
SHARE
Van Rijthoven spiega cosa rende Novak Djokovic diverso dagli altri giocatori

Nonostante si avvii verso i 36 anni, Novak Djokovic è ancora in grandissimo spolvero. L’ex numero 1 del mondo ha chiuso in bellezza la scorsa stagione vincendo per la sesta volta le ATP Finals ed eguagliando il record di Roger Federer.

Il fenomeno serbo, che ha pagato a caro prezzo la sua scelta di non vaccinarsi contro il Coronavirus, si è aggiudicato anche il suo settimo Wimbledon nel 2022. Il 35enne di Belgrado è riuscito a chiudere l’anno in Top 5 grazie anche ai trionfi agli Internazionali BNL d’Italia, ad Astana e a Tel Aviv.

Il ‘Djoker’ vuole conquistare il suo decimo Australian Open, specialmente dopo i fatti dello scorso anno. Il pupillo di Goran Ivanisevic partirà con i favori del pronostico, vista anche l’assenza di Carlos Alcaraz (obbligato a dare forfait a causa di un infortunio alla gamba).

Se Nole dovesse arrivare in doppia cifra a Melbourne Park, aggancerebbe il suo eterno rivale Rafael Nadal a quota 22 Slam. In conferenza stampa durante il torneo di Pune, Tim Van Rijthoven ha speso bellissime parole per Djokovic.

Van Rijthoven elogia Djokovic

“Poco prima dell’inizio di Wimbledon, mi era stato chiesto chi mi sarebbe piaciuto affrontare sull’erba londinese. Io ho risposto che mi sarebbe piaciuto incontrare Novak Djokovic e ci siamo effettivamente affrontati al quarto turno.

Nonostante abbia perso, è stata una bellissima esperienza. Nole è diverso da tutti gli altri giocatori, stiamo parlando di uno dei migliori di sempre” – ha dichiarato Van Rijthoven. Dopo la brutta telenovela dello scorso anno, il governo australiano ha revocato il ban di tre anni che gravava sulla testa di Novak.

Il suo ritorno in Australia è stato accolto molto bene dall’ex direttore degli AO Paul McNamee. “Sono molto felice di rivedere Novak Djokovic in Australia. Nella seconda parte del 2022, ha dimostrato di essere ancora l’uomo da battere.

Penso che Nole abbia ricevuto un trattamento ingiusto e che troppo spesso venga trascurata la sua generosità di spirito” – ha dichiarato McNamee. Gli Australian Open 2023 prenderanno il via lunedì 16 gennaio. Photo credit: Getty Images

Novak Djokovic
SHARE