'Sarebbe la vendetta perfetta': Wilander punta su Novak Djokovic

Novak Djokovic si appresta a tornare a Melbourne Park dopo aver saltato l’edizione 2022

by Simone Brugnoli
SHARE
'Sarebbe la vendetta perfetta': Wilander punta su Novak Djokovic

Novak Djokovic si appresta a tornare a Melbourne Park dopo aver saltato l’edizione 2022 a causa del suo status vaccinale. Il fenomeno serbo spera di riuscire a vincere il suo decimo Australian Open, che gli permetterebbe di eguagliare Rafael Nadal a quota 22 Slam.

Lo spagnolo si è aggiudicato gli Australian Open e il Roland Garros l’anno scorso, mentre Nole si è dovuto ‘accontentare’ di Wimbledon. Il 35enne di Belgrado ha eguagliato il suo idolo Pete Sampras a quota sette successi a Church Road ed è stato letteralmente inarrestabile nella seconda parte del 2022.

Il ‘Djoker’ ha conquistato anche le ATP Finals di Torino, il Masters 1000 di Roma, l’ATP 500 di Astana e l’ATP 250 di Tel Aviv. Sono in molti a domandarsi come verrà accolto Djokovic a Melbourne, dopo la brutta telenovela che gli era costata l’espulsione dal Paese e il ban di tre anni.

Il nuovo governo ha revocato quel ban e gli altri giocatori hanno espresso tutta la loro felicità nel rivedere Novak in Australia. Ai microfoni di Eurosport, Mats Wilander ha analizzato le chance di Djokovic di arrivare in doppia cifra agli AO.

Wilander punta su Djokovic

“Penso che Novak Djokovic sia il grande favorito agli Australian Open per una serie di motivi. Una delle ragioni è che ha vinto questo torneo in nove occasioni ed è la superficie ideale per il suo tipo di gioco.

Nole ha un tennis che si basa sulla costanza, non ha alti e bassi. Non tutti arrivano a Melbourne al top della forma. Alcuni giocatori sono molti pronti, mentre altri non lo sono. Djokovic è sempre pronto” – ha spiegato Wilander.

Mats ha evidenziato l’importanza degli AO per il serbo: “Vincere a Melbourne sarebbe una bella rivincita per Novak dopo i fatti dell’anno scorso. Inoltre, aggancerebbe Rafa Nadal a quota 22 Slam. Sarebbe fondamentale per Djokovic, visto che Nadal proverà sicuramente a sparare un’ultima cartuccia a Parigi.

Se Nole dovesse restare fermo a 21 e Rafa arrivasse a 23, sarebbe difficile colmare quel gap”. Photo credit: Getty Images

Novak Djokovic
SHARE