'Trattamento ingiusto': Marin Cilic torna sulla querelle Djokovic

Il 2022 è stato un anno ricco di difficoltà per Novak Djokovic

by Simone Brugnoli
SHARE
'Trattamento ingiusto': Marin Cilic torna sulla querelle Djokovic

Il 2022 è stato un anno ricco di difficoltà per Novak Djokovic. Il fenomeno serbo non ha potuto giocare gli Australian Open e gli US Open a causa del suo status vaccinale, oltre ad aver subito un grave danno d’immagine.

Per la stessa ragione, Nole ha dovuto saltare anche tutti i Masters 1000 americani. Il 35enne di Belgrado si è riscattato vincendo il suo settimo Wimbledon, che però non assegnava punti, il che lo ha fatto precipitare nel ranking ATP.

Il 21 volte campione Slam ha impreziosito la sua stagione aggiudicandosi anche le ATP Finals di Torino, gli Internazionali BNL d’Italia, l’ATP 500 di Astana e l’ATP 250 di Tel Aviv. Pur avendo saltato numerosi tornei, il ‘Djoker’ è comunque riuscito a chiudere il 2022 in Top 5 e sarà il grande favorito agli Australian Open 2023.

Se dovesse conquistare il suo decimo titolo a Melbourne Park, Novak aggancerebbe il suo eterno rivale Rafael Nadal a quota 22 Slam. In conferenza stampa durante l’ATP di Pune, Marin Cilic ha speso belle parole per Djokovic.

Cilic rende omaggio a Djokovic

“Tanto di cappello a Novak Djokovic, perché ha dovuto sopportare uno stress gigantesco all’inizio dell’anno scorso. Penso che abbia ricevuto un trattamento ingiusto in Australia, indipendentemente da come la si pensi sul tema dei vaccini” – ha affermato Cilic senza giri di parole.

“Quella situazione è stata gestita in modo disastroso, non c’è altro da aggiungere. Nole ha dimostrato ancora una volta di essere un mostro a livello mentale, riuscendo a vincere Wimbledon e altri quattro titoli nel prosieguo della stagione.

Ha chiuso il 2022 in maniera fantastica, esprimendo un tennis incredibile alle ATP Finals. Gli auguro il meglio per questa nuova stagione” – ha continuato Marin. Il croato ha parlato anche di Roger Federer: “Tutti quanti avremmo voluto che Roger giocasse per sempre.

Non è stato solo un grandissimo tennista, ma è tutt’ora una fonte di ispirazione per i ragazzi più giovani. Non sarà la stessa cosa senza Federer, ma abbiamo la fortuna di avere ancora Rafa e Novak”. Photo credit: Getty Images

Marin Cilic Novak Djokovic
SHARE