Novak Djokovic rischia di dover saltare diversi tornei anche nel 2023

Il 2022 non è stato certo un anno semplice per Novak Djokovic

by Simone Brugnoli
SHARE
Novak Djokovic rischia di dover saltare diversi tornei anche nel 2023

Il 2022 non è stato certo un anno semplice per Novak Djokovic. Il fuoriclasse serbo ha incontrato parecchie difficoltà a causa della sua scelta di non vaccinarsi contro il Coronavirus ed è finito nell’occhio del ciclone in seguito alla telenovela australiana.

L’ex numero 1 ATP ha dovuto rinunciare agli Australian Open e agli US Open, due tornei in cui sarebbe stato il principale favorito per la vittoria. Il 35enne di Belgrado ha saltato anche tutti i Masters 1000 americani, oltre ad aver subito un grave danno d’immagine.

Ci è voluto più tempo del previsto per rivedere il miglior Nole, che si è aggiudicato il suo settimo titolo a Wimbledon eguagliando Pete Sampras. Il 21 volte campione Slam ha impreziosito la sua annata vincendo anche le ATP Finals di Torino, gli Internazionali BNL d’Italia, l’ATP 500 di Astana e l’ATP 250 di Tel Aviv.

Poco prima della fine della stagione, il ‘Djoker’ ha ricevuto l’autorizzazione per potersi recare in Australia. Il pupillo di Goran Ivanisevic inizierà il suo 2023 disputando l’ATP 250 di Adelaide e poi andrà a caccia del suo decimo sigillo agli Australian Open.

Nuovi problemi per Djokovic?

I fan si augurano che Djokovic possa giocare più tornei nel 2023, ma le ultime notizie non sono rassicuranti in tal senso. Novak potrà disputare gli Australian Open 2023, ma la sua presenza a Indian Wells e Miami è in forte dubbio.

Il governo degli Stati Uniti ha imposto ulteriori restrizioni a causa dell’aumento dei casi in Cina. Gli USA si sono infatti uniti a India, Italia, Taiwan, Corea del Sud, Malesia e Giappone annunciando nuove misure dopo che la brusca fine della politica ‘zero-Covid’ in Cina ha provocato un repentino incremento dei casi negli ultimi giorni.

“Tutti i passeggeri stranieri diretti negli Stati Uniti devono provare di essere completamente vaccinati contro il Coronavirus. A questo requisito si applicano soltanto limitate eccezioni” – recitano le attuali linee guida.

Visto quanto successo nel 2022, Nole rischia seriamente di dover saltare gli US Open e tutti i Masters 1000 americani anche nel 2023. Photo credit: Getty Images

Novak Djokovic
SHARE