Arnaldi: "Io come Novak Djokovic. É sempre stato il mio idolo"

Il giovane tennista italiano ha parlato del suo più grande idolo

by Antonio Frappola
SHARE
Arnaldi: "Io come Novak Djokovic. É sempre stato il mio idolo"

Matteo Arnaldi si è messo in mostra nel circuito Challenger e ha chiuso la stagione alle 134esima posizione del ranking ATP. Il giovane talento italiano si è imposto a Francavilla al Mare battendo in finale il connazionale Francesco Maestrelli e si è poi spinto all’ultimo atto degli eventi di San Marino e Saint-Tropez.

Grazie a una preziosa wild card, Arnaldi ha inoltre disputato il suo primo torneo a livello ATP agli Internazionali BNL d’Italia e non ha sfigurato con il campione Slam Marin Cilic. La partecipazione alle Next Gen ATP Finals, agevolata dal forfait di Holger Rune, non ha fatto altro che confermare i numeri miglioramenti compiuti dall’azzurro dal punto di vista tecnico e tattico.

Matteo Arnaldi: "Novak Djokovic è sempre stato il mio idolo"

Arnaldi non ha mai nascosto la profonda ammirazione che nutre nei confronti di Novak Djokovic, con cui ha avuto la possibilità di allenarsi proprio a Roma quest'anno.

L'azzurro è stato sparring partner del serbo prima del match contro Alsan Karatsev, poi vinto nettamente dal belgradese. Djokovic ha disputato un incredibile torneo e ha conquistato per la sesta volta in carriere il Masters 1000 di Roma “E’ sempre stato il mio idolo, a Roma l’ho anche riscaldato prima di un match, è il mio punto di riferimento.

Fatte le debite proporzioni ci sono delle analogie: anch’io mi definirei un contrattaccante e ho sempre fatto le spaccate" , ha dichiarato l'italiano in un'intervista esclusiva rilasciata al quotidiano Il Messaggero prima di soffermarsi sui prossimi obiettivi da raggiungere nel circuito maggiore.

"Dopo aver fatto un bel salto avanti quest’anno in classifica, da numero 363 a 134 del mondo, ora punto a passare le qualificazioni negli Slam, a cominciare dagli Australian Open e ad entrare prima possibile nei top 100" .

Il primo obiettivi di Arnaldi è quindi quello di guadagnare l'accesso al main draw del Major australiano. Nel 2022, il nativo di Sanremo ha partecipato alle qualificazioni di Wimbledon e degli US Open. Sui prati dell'All England Club si è fermato all'esordio; mentre a Flushing Meadows è arrivato a un solo passo dal tabellone principale. Photo Credit: Reuters

Novak Djokovic
SHARE