'Ho un sogno nel cassetto': la confessione di Riccardo Piatti su Novak Djokovic

Il 2022 di Novak Djokovic è stato pesantemente condizionato dalla sua scelta di non vaccinarsi

by Simone Brugnoli
SHARE
'Ho un sogno nel cassetto': la confessione di Riccardo Piatti su Novak Djokovic

Il 2022 di Novak Djokovic è stato pesantemente condizionato dalla sua scelta di non vaccinarsi contro il Coronavirus. Il fenomeno serbo ha dovuto rinunciare agli Australian Open e agli US Open, oltre ad aver subito un grave danno d’immagine.

Per la stessa ragione, l’ex numero 1 del mondo ha saltato tutti i Masters 1000 americani (Indian Wells, Miami, Montreal e Cincinnati). Il miglior Nole si è rivisto a partire da Wimbledon, dove ha colto il suo quarto titolo di fila.

Oltre ad aver eguagliato il suo idolo Pete Sampras a quota sette successi a Church Road, il 35enne di Belgrado si è portato ad una sola lunghezza di distanza da Rafael Nadal nella classifica all-time degli Slam. Il ‘Djoker’ ha impreziosito la sua stagione vincendo anche le ATP Finals di Torino, gli Internazionali BNL d’Italia, l’ATP 500 di Astana e l’ATP 250 di Tel Aviv.

Essendo stato autorizzato a volare in Australia il mese prossimo, il pupillo di Goran Ivanisevic sarà il grande favorito agli Australian Open 2023. In un’intervista rilasciata a ‘Il Tennis Italiano’, Riccardo Piatti ha speso belle parole per Djokovic.

Riccardo Piatti esalta Djokovic

“Se posso esprimere un desiderio sotto l’albero, mi piacerebbe molto vedere Novak Djokovic giocare e vincere tutti e quattro gli Slam nel 2023” – ha confessato Piatti, che si è separato da Jannik Sinner lo scorso febbraio.

“Nole può piacere o non piacere, ma fra i tre grandi (Federer, Nadal e Djokovic) è quello che merita di più di realizzare il Calendar Grand Slam. Nella seconda parte della stagione è stato inarrestabile e ha dimostrato di essere ancora l’uomo da battere.

Colgo l’occasione per dire che sono molto contento di come sono andare le cose alle ATP Finals di Torino” – ha chiosato Riccardo. Djokovic inizierà il suo 2023 giocando l’ATP 250 di Adelaide, per poi andare a caccia del suo decimo sigillo a Melbourne Park.

Le principali insidie per Nole sono rappresentate da Rafa Nadal, Daniil Medvedev e Carlos Alcaraz. Un eventuale trionfo ‘Down Under’ proietterebbe Novak a quota 22 Slam. Photo credit: Getty Images

Novak Djokovic
SHARE