Wilander: "Novak Djokovic ha sempre tutti gli occhi puntati addosso"

Djokovic ha trovato la forza per risollevare una stagione che rischiava di essere fallimentare

by Simone Brugnoli
SHARE
Wilander: "Novak Djokovic ha sempre tutti gli occhi puntati addosso"

Novak Djokovic ha trovato la forza per risollevare una stagione che rischiava di essere fallimentare. Il serbo ha dovuto saltare gli Australian Open e gli US Open a causa della sua scelta di non vaccinarsi contro il Coronavirus, oltre ad aver subito un grave danno d’immagine.

Per lo stesso motivo, l’ex numero 1 del mondo ha rinunciato anche a tutti i Masters 1000 americani. Il 35enne di Belgrado ha avuto bisogno di tempo per ritrovare il giusto equilibrio, tant’è vero che non è riuscito ad andare oltre i quarti di finale al Roland Garros.

La miglior versione di Nole si è rivista a Wimbledon, dove ha incamerato il suo quarto titolo consecutivo. Oltre ad aver eguagliato il suo idolo Pete Sampras a quota sette successi a Church Road, il ‘Djoker’ si è portato ad una sola lunghezza di distanza da Rafael Nadal nella classifica all-time degli Slam.

Il pupillo di Goran Ivanisevic tenterà l’aggancio già agli Australian Open 2023, essendo stato autorizzato dal governo locale a recarsi ‘Down Under’. Ai microfoni di Eurosport, Mats Wilander ha speso belle parole per Djokovic.

Djokovic è ancora molto affamato

“C’è più spettacolo nel tennis professionistico ora, perché i giocatori hanno finalmente imparato ad esternare le loro emozioni” – ha esordito Wilander.

“Se i giocatori mostrano al pubblico le loro emozioni, ecco che il tennis acquisisce maggiore popolarità. Non è un segreto che Novak Djokovic abbia tutti gli occhi puntati addosso, specialmente dopo quello che è successo ad inizio anno.

Le persone scrutano attentamente tutto ciò che fa e sono sempre pronte a criticarlo. Nonostante quest’enorme pressione, Nole ha dimostrato di essere ancora una bestia dal punto di vista fisico e mentale. È un vero e proprio animale sul campo da tennis” – ha aggiunto lo svedese.

In un’intervista rilasciata a ‘Punto de Break’, Daniel Vallejo ha speso bellissime parole per Novak. “Mi sono allenato diverse volte con Novak Djokovic durante le ATP Finals di Torino ed è stata un’esperienza fantastica” – ha raccontato Vallejo.

“È stato molto gentile con me e ho capito perché è il migliore al mondo. Mi ha fatto sentire a mio agio e non smetterò mai di ringraziarlo. Dopo un allenamento, mi ha detto che ho una buona qualità di palla ma che devo accelerare di più con la mano destra. È un consiglio che terrò a mente” – ha aggiunto. Photo credit: Getty Images

Novak Djokovic
SHARE