Djokovic e Nadal "assenti" illustri nella nuova serie Netflix: le proteste dei fan

Il serbo e lo spagnolo non saranno protagonisti nella serie ideata da Netlifx

by Antonio Frappola
SHARE
Djokovic e Nadal "assenti" illustri nella nuova serie Netflix: le proteste dei fan

“Diamo un’occhiata a ciò che Netflix e la Formula 1 hanno ottenuto grazie a Drive to Survive. Questo è il motivo dell’entusiasmo nel collaborare con Netflix per una docu-serie sul tennis, insieme alla WTA e agli Slam.

Il lancio avverrà l’anno prossimo. Il tennis ha tante personalità, grandi rivalità e tante storie da raccontare. Sarò felice se riusciremo ad attirare nuovi fan con questa formula ed attraverso questi contenuti” .

Uno dei primi obiettivi che Andrea Gaudenzi si è posto dopo essere diventato il presidente dell’ATP, riguardava proprio la possibilità di ridurre le distanze tra giocatori e appassionati attraverso contenuti in grado di mostrare i retroscena della stagione tennistica da una differente prospettiva.

Djokovic e Nadal assenti nella nuova serie Netflix

I primi cinque episodi di “Break Point” , l’attesissima docu-serie sul mondo del tennis, saranno disponibili su Netflix dal 13 gennaio. Il noto giornalista José Morgado ha svelato i nomi dei tennisti che “interpreteranno” il ruolo di protagonisti, almeno nella prima parte della serie.

I fan potranno godersi i percorsi di Matteo Berrettini, Nick Kyrgios, Felix Auger Aliassime, Stefanos Tsitsipas, Paula Badosa, Ajla Tomljanovic, Iga Swiatek e molti altri. Nei primi cinque episodi, quindi, l’attenzione non si focalizzerà su campioni del calibro di Novak Djokovic e Rafael Nadal.

Una notizia che ha sorpreso numerosi appassionati. Proprio sotto il tweet pubblicato da José Morgado, diversi utenti hanno protestato contro questa scelta. “No Federer, Djokovic, Nadal, Serena e Venus Williams? L’assenza di queste leggende è stupefacente” , ha scritto un utente anonimo.

“Le leggende non sono d’accordo con questo perché hanno già sponsor e brand” , ha risposto critico un fan americano. E ancora: “I migliori due esempi in termini di etica del lavoro, mentalità, tecnica e tattica( Djokovic e Nadal) non ci sono.

Solo perché alla maggior parte delle persone non interessa il tennis ma il dramma” . Molte persone hanno espresso il proprio mal contento nei confronti dell’assenza dei grandi campioni e dichiarato che non guarderanno la serie proprio per il suddetto motivo. Photo Credit: Getty Images

SHARE