Come verrà accolto Novak Djokovic in Australia? Arriva un parere autorevole

Djokovic ha ricevuto l’autorizzazione per potersi recare in Australia il mese prossimo

by Simone Brugnoli
SHARE
Come verrà accolto Novak Djokovic in Australia? Arriva un parere autorevole

Qualche settimana fa, Novak Djokovic ha ricevuto l’autorizzazione per potersi recare in Australia il mese prossimo. Il 2022 è stato un anno abbastanza turbolento per il fuoriclasse serbo, che ha pagato a carissimo prezzo la sua scelta di non vaccinarsi contro il Coronavirus.

L’ex numero 1 del mondo ha dovuto rinunciare agli Australian Open e agli US Open, oltre ad aver subito un grave danno d’immagine. Sempre a causa del suo status vaccinale, il 35enne di Belgrado ha saltato anche tutti i Masters 1000 americani.

La sua stagione ha preso una piega differente sull’erba di Wimbledon, dove Nole si è imposto per la quarta volta di fila. Il ‘Djoker’ ha così eguagliato Pete Sampras a quota sette successi a Church Road e si è issato a quota 21 Slam, ad una sola lunghezza di distanza dal record all-time di Rafael Nadal.

Come se non bastasse, il pupillo di Goran Ivanisevic ha vinto per la sesta volta le ATP Finals (eguagliando il record di Roger Federer). Djokovic inizierà il suo 2023 disputando l’ATP di Adelaide, per poi andare a caccia del suo decimo sigillo a Melbourne Park.

Come verrà accolto Djokovic in Australia?

In un’intervista rilasciata a ‘News Corp’, Alistair MacDonald ha parlato dell’accoglienza che potrebbe ricevere Novak Djokovic ‘Down Under’: “Nelle due settimane in cui Djokovic è stato in quarantena ad Adelaide nel 2021, abbiamo constatato che ha un seguito enorme qui.

La pandemia ha messo tutti a dura prova e sappiamo bene cosa è successo a Nole all’inizio di quest’anno. Ritengo che sia giunto il momento di voltare pagina, il 2023 rappresenta un nuovo capitolo. Non sta a me dire come verrà accolto quando metterà piede in Australia, ma è un grandissimo giocatore e susciterà molto interesse”.

Di recente, la leggenda australiana Paul McNamee ha difeso il campione serbo: “Io mi sono vaccinato, quindi non condivido la sua posizione. Tuttavia, ritengo che sia una scelta personale. Comunque la si pensi su Djokovic, non si può negare che sia una persona coerente.

È rimasto fedele ai suoi principi e ha rinunciato a due Slam quest’anno”. Photo credit: Getty Images

Novak Djokovic
SHARE