Roddick: "Grande Alcaraz, ma Novak Djokovic resta il più forte"

Djokovic ha incontrato parecchie difficoltà quest’anno

by Simone Brugnoli
SHARE
Roddick: "Grande Alcaraz, ma Novak Djokovic resta il più forte"

Novak Djokovic ha incontrato parecchie difficoltà quest’anno e ha dovuto cedere la prima posizione del ranking ATP. Il fenomeno serbo ha pagato a carissimo prezzo la sua scelta di non vaccinarsi contro il Coronavirus, essendo stato obbligato a saltare gli Australian Open e gli US Open.

La brutta telenovela australiana ha danneggiato molto l’immagine di Nole, svuotandolo sia mentalmente che fisicamente. Sempre a causa del suo status vaccinale, l’ex numero 1 ATP ha dovuto rinunciare anche a tutti i Masters 1000 americani.

Il 35enne di Belgrado ha faticato a ritrovare il giusto ritmo e non è andato oltre i quarti di finale al Roland Garros. La sua stagione ha preso una piega differente grazie al settimo trionfo a Wimbledon, il quarto consecutivo.

Il ‘Djoker’ ha così eguagliato il suo idolo Pete Sampras e si è issato a quota 21 Slam, ad una sola lunghezza di distanza dal suo eterno rivale Rafael Nadal. Ai microfoni di Tennis Channel, Andy Roddick ha affermato senza alcuna esitazione che Djokovic è ancora l’uomo da battere.

Roddick esalta Djokovic

“Nonostante tutto ciò che è successo quest’anno, è difficile trovare qualcuno che non pensi che Novak Djokovic sia il miglior giocatore del mondo” – ha dichiarato Roddick senza giri di parole.

“Carlos Alcaraz ha avuto un’ascesa repentina nel 2022, vincendo uno Slam e diventando il più giovane numero 1 nella storia del tennis maschile. Gli vanno fatti tanti complimenti, anche per il modo in cui ha gestito la pressione.

Djokovic resta il più forte, ma Alcaraz ha lasciato tutti a bocca aperta quest’anno” – ha aggiunto Andy. Ai microfoni di Eurosport, Alex Corretja ha analizzato le prospettive di Nole: “Il fatto di aver perso la finale di Bercy può aiutarlo ad alleviare la sensazione di essere imbattibile.

Djokovic vuole chiudere in bellezza la stagione, cercando di piazzarsi bene e di salire nel ranking. Non vuole avere un tabellone troppo duro in Australia. Inoltre, Novak vuole dimostrare a se stesso e agli altri che è ancora il più forte. Lo vedo quasi sollevato”. Photo credit: Getty Images

Alcaraz Novak Djokovic
SHARE