Medjedovic svela il consiglio più prezioso che gli ha dato Novak Djokovic

Djokovic non ha avuto una stagione facile

by Simone Brugnoli
SHARE
Medjedovic svela il consiglio più prezioso che gli ha dato Novak Djokovic

Novak Djokovic non ha avuto una stagione facile, avendo pagato a caro prezzo la sua scelta di non vaccinarsi contro il Coronavirus. L’ex numero 1 del mondo ha dovuto saltare gli Australian Open e gli US Open, vedendo il suo eterno rivale Rafael Nadal scappare nella classifica all-time degli Slam.

Il fenomeno serbo non ha preso parte nemmeno ai Masters 1000 americani (Indian Wells, Miami, Montreal e Cincinnati), oltre ad aver subito un grave danno d’immagine. Dopo la delusione patita al Roland Garros, Nole ha risollevato la sua annata trionfando a Wimbledon per la quarta volta di fila.

Il 35enne di Belgrado ha così eguagliato il suo idolo Pete Sampras a quota sette successi a Londra, portandosi ad una sola lunghezza di distanza da Roger Federer. Il ‘Djoker’ è impegnato questa settimana alle ATP Finals di Torino, dove spera di interrompere un digiuno che perdura dal lontano 2015.

In una lunga intervista concessa a ‘TRT’, il 19enne serbo Hamad Medjedovic ha parlato di quanto Djokovic lo abbia aiutato negli ultimi anni.

Medjedovic ringrazia Djokovic

“Novak Djokovic mi è sempre stato vicino nei momenti difficili e mi ha dato alcuni consigli che non dimenticherò mai.

Mi ha detto di credere sempre nel mio gioco e nei miei colpi” – ha rivelato Medjedovic, che ha raggiunto la 252ma posizione del ranking ATP lo scorso ottobre. “Soltanto se credi nei tuoi colpi potrai fare affidamento su di loro nei momenti che contano” – ha aggiunto Hamad.

Ai microfoni di ‘Tennis365’, Annabel Croft ha analizzato la stagione di Nole: “Indipendentemente dalla sua posizione in classifica, Djokovic ha dimostrato di essere ancora l’uomo da battere. È riuscito a vincere Wimbledon nonostante tutto quello che gli è capitato nel 2022.

Ha subito un trattamento che avrebbe mandato al tappeto chiunque, ma non lui. Penso che l’intera faccenda sia stata gestita in maniera disastrosa. È ingiusto che non abbia potuto giocare gli Australian Open e gli US Open.

Lo scoppio della guerra in Ucraina ha complicato la situazione dei tennisti russi e bielorussi, rendendo il 2022 uno degli anni più tumultuosi nella storia del tennis”. Photo credit: Getty Images

Novak Djokovic
SHARE