Corretja su Djokovic: “Sconfitta a Bercy allevia la sensazione di non poter perdere”

L’ex tennista, oggi opinionista televisivo per conto di Eurosport, parla di come il serbo potrebbe affrontare le Finals

by Redazione
SHARE
Corretja su Djokovic: “Sconfitta a Bercy allevia la sensazione di non poter perdere”

Seppur per il rotto della cuffia, Novak Djokovic è riuscito per l’ennesima volta a qualificarsi per le Nitto ATP Finals. L’ex numero 1 del mondo, per una ragione o per l’altra, ha giocato molte meno partite del solito quest’anno nel circuito, conquistando comunque un posto tra gli otto partecipanti alle Finals grazie alla vittoria Slam a Wimbledon e al piazzamento nei primi 20 giocatori della Race.

Djokovic che, dopo il quarto di finale al Roland Garros contro Rafael Nadal, non ha più perso una partita fino alla finale di Parigi-Bercy contro Holger Rune. Sconfitta che però, secondo Alex Corretja, può fare solo che bene al serbo: “Credo che la motivazione di Novak, in questo momento, sia quella di cercare di vincere tutto ciò che gioca, perché ha vinto quasi ogni volta che è sceso in campo, quindi la sua fiducia deve essere enorme”, ha dichiarato Corretja ad Eurosport.

“Il fatto che abbia perso la finale a Bercy può aiutarlo ad alleviare un po' la sensazione di non poter perdere. Ora sa che può perdere, vincere il Masters è importante. Si tratta di punti guadagnati per la stagione successiva, cercando di piazzarsi bene, perché alla fine non si vuole essere all'ottavo o al settimo posto, poiché così si possono affrontare avversari più difficili nei quarti.

Ogni volta che si sale in classifica, quindi, si è più fiduciosi per il futuro. Penso che sia un vincente e abbia dimostrato di esserlo. Gli piace dimostrare di essere migliore degli altri. Ecco perché credo che per Novak sia un tale sollievo poter giocare.

È felice perché sta dimostrando a sé stesso e agli altri che è ancora uno dei ragazzi più forti” .

Finals, il dato che favorisce Djokovic

Novak Djokovic può vantare una esperienza incredibile all'interno di tornei di rango superiore come le ATP Finals, che ha già disputato tantissime volte.

È un dato in particolare a spaventare la concorrenza, decisamente agguerrita per spingersi fino in fondo alla manifestazione e dimostrare il proprio valore. Infatti, Djokovic ha vinto in tutta la carriera ben 41 partite alle ATP Finals: la somma di tutti i successi degli altri sette giocatori partecipanti è incredibilmente inferiore al bottino raccolto dal serbo.

Maggiori affermazioni (20) per lo spagnolo Rafael Nadal, che non ha ancora alzato al cielo questo trofeo. Fermo a 9 il russo Daniil Medvedev, che sarà presente per la quarta volta così come Stefanos Tsitsipas (che ha totalizzato 5 vittorie).

2 i successi finora per Andrey Rublev e Casper Ruud, ai quali si è appena aggiunto Taylor Fritz, vincitore della sua prima e fin qui unica partita alle ATP Finals prevalendo su Rafael Nadal. Una statistica che rende Novak Djokovic il grande favorito? Presto lo si scoprirà.

Photo Credits: Ansa Foto

SHARE