Djokovic: si riaccende la speranza per gli Australian Open. Parla Craig Tiley

Novak Djokovic potrebbe partecipare agli Australian Open 2023. Tiley apre alla possibilità, la decisione sarà però nelle mani del ministro dell'immigrazione

by Perri Giorgio
SHARE
Djokovic: si riaccende la speranza per gli Australian Open. Parla Craig Tiley

Costretto a saltare gli Australian Open e a rinunciare a tutta la tournée sul cemento nordamericano, Novak Djokovic ha collezionato i quarti di finale sulla terra di Bois de Boulogne e ha vinto Wimbledon. Torneo sostanzialmente senza punti.

Questo il surreale ruolino di marcia stagionale del fenomeno serbo, che per garantirsi le Finals di Torino si è trovato costretto a balzare da Tel Aviv a Nur-Sultan in attesa dell'ultmo '1000' della stagione. Secondo quanto riportato da Craig Tiley - CEO di Tennis Australia, che ha parlato abbondantemente al 'The Age' a poco più di due mesi dallo star - Djokovic potrebbe disputare l'edizione 2023 degli Australian Open.

Al serbo, come è noto, è stato revocato il visto per tre anni a causa dell’obbligo vigente agli Australian Open 2022 del vaccino Anti-Covid. La riapertura di Tiley ha evidentemente alimentato nuove speranze per il serbo, che dovrà comunque attendere ancora un po' per conoscere il suo destino.

Il futuro? Sostanzialmente inmano a Andrew Giles, nuovo ministro dell’Immigrazione, che dovrà decidere se revocare o meno la sanzione al serbo alla vigilia del primo Slam della stagione.

Tiley: "Siamo sulla strada buona per avere i migliori"

"Siamo sulla buona strada per riavere tutti i migliori giocatori del mondo.

Tutti" - ha detto Tiley - "In questo momento ci troviamo in una situazione sanitaria molto diversa da quella di qualche mese fa, con le persone che si muovono liberamente in tutto il mondo e pochissime restrizoni. Questo mi porta ha pensare che potremo avere i migliori giocatori del mondo fra qualche mese" ha detto senza mai però pronunciare il nome di Djokovic.

E ha poi aggiunto con una certa tranquillità. "Al momento i contagi sono bassi. E non ci sono resitrizioni per le persone che vogliono entrare in Australia. La posizione del governo è cambiata" Tiley tra le altre cose ha ovviamente confermato che Federer non sarà presente, ma che ci sarà un tributo nei suoi confronti nel corso del torneo. Photo Credit: Getty Images

Australian Open Novak Djokovic
SHARE