Novak Djokovic eguaglia Rafael Nadal e avvicina un nuovo record di Roger Federer



by   |  LETTURE 6910

Novak Djokovic eguaglia Rafael Nadal e avvicina un nuovo record di Roger Federer

Novak Djokovic ha alzato al cielo ieri l'ennesimo titolo della sua straripante carriera. Con la vittoria nell'Atp 250 di Tel Aviv, dove ha sconfitto in finale Marin Cilic, il serbo ha collezionato il suo trofeo numero 89 nel circuito Atp.

Israele rappresenta il Paese numero 18 in cui Novak Djokovic ha sollevato un trofeo.

"Il mio obiettivo è continuare a vincere tornei"

E' stato chiaro Nole: vuole continuare a vincere ovunque si iscriva, con l'obiettivo chiaro seppur non dichiarato di superare altri record.

Mancano 20 titoli ai 109 di Roger Federer, ne manca solo uno per raggiungere le 19 vittorie in 19 nazioni diverse, altro record che detiene ancora lo svizzero. Ma soprattutto manca un solo Wimbledon per raggiungere Federer in quello che è sempre stato il suo tempio.

Il serbo inoltre si conferma il giocatore più eclettico del circuito Atp: dopo Roma (terra battuta) e Wimbledon (erba), ha aggiunto domenica Tel Aviv (cemento). Un record curioso che ormai nessuno potrà eguagliare in questa stagione, mentre avevamo già un analogo record nel circuito WTA.

Anche la francese Caroline Garcia ha tre titoli su tre superfici diverse nel 2022: Bad Homburg (erba), Varsavia (terra battuta) e Cincinnati (cemento). Ma qual è il segreto di Djokovic? “In tutti questi anni ho scoperto quali sono le cose che funzionano per me ogni giorno, il modo in cui potrei evolvermi sia fisicamente che mentalmente, poiché ogni stagione è diversa, con le sue rispettive condizioni.

Tutto influisce nella tua testa e nella tua capacità di competere a questi livelli, quindi concentrarmi per me è un must, l'intera routine che affronto per ordinare il mio tennis attorno a tutti questi fattori che cambiano continuamente.

Questo è ciò che mi mantiene sereno e nel giusto equilibrio prima di ogni partita, concentrandomi totalmente sul tuo lavoro. Credo fermamente in questa prevenzione e preparazione prima di ogni battaglia, poiché le cose che ti accadono fuori campo possono influenzarti in seguito in campo.

Non esiste un unico segreto per il successo, ci sono diversi elementi che si uniscono, ma è fondamentale circondarsi della squadra giusta, concentrarsi sul miglioramento ed essere sempre aperti a nuovi modi di lavorare”.Queste le parole di Djokovic a fine torneo. Photo credit Atp Tour