Novak Djokovic, slitta il ritorno in campo: la decisione ufficiale del serbo



by   |  LETTURE 7740

Novak Djokovic, slitta il ritorno in campo: la decisione ufficiale del serbo

La notizia è stata annunciata proprio dal capitano della squadra in una recente intervista. Novak Djokovic ha scelto di non prendere parte alla fase a gironi della Coppa Davis, non aiutando la sua Serbia nel compito di qualificarsi per le semifinali.

Pessime notizie per la formazione rappresentata da Viktor Troicki, che dovrà sfidare Spagna, Canada e Corea senza poter avere a disposizione il miglior tennista del Paese. L'ex numero uno del mondo non ci sarà al grande evento di Valencia a causa di "motivi personali" che però non sono stati ancora precisati.

Un brutto colpo per la compagine serba, che potrebbe pesare tantissimo in ottica qualificazione, vista la difficoltà di dover superare team attrezzati e molto competitivi come quello spagnolo e canadese. Troicki, rilasciando delle interessanti dichiarazioni a Sportski žurnal, ha sottolineato: "Ha dato il suo importante contributo per la nazionale innumerevoli volte ma questa volta non può.

Se arriviamo a Malaga, si unirà a noi" le parole riportate anche da Sasa Ozmo attraverso il proprio canale Twitter.

Posticipato il ritorno in campo

Dal 13 al 18 settembre, nella competizione a squadre riservata alle migliori nazioni (esclusa la Russia per le vicende legate alla guerra in Ucraina), non sarà protagonista il 35enne nativo di Belgrado.

Il suo rientro ufficiale nel circuito maggiore è previsto a Tel Aviv il 26 settembre per un Atp 250. L'obiettivo di Nole sarà quello di giocare qualche torneo su cemento e difendere il titolo raggiunto nel 2021 a Parigi-Bercy.

Con quei punti potrebbe ipotecare l'accesso alle Nitto Atp Finals, visto che grazie al trionfo conquistato a Wimbledon dovrà soltanto arrivare fra i primi 20 nella graduatoria "Race" Il forfait in Coppa Davis è uno dei tanti appuntamenti in cui Djokovic non ha partecipato in questa stagione 2022: a causa della sua scelta di non sottoporsi alla vaccinazione, non ha potuto giocare e provare a vincere gli Australian Open e gli Us Open.

Da valutare le sue condizioni fisiche, dopo un lungo stop forzato dato che non ha disputato nessuna competizione della tournée americana.