Il Senatore statunitense Ted Cruz difende Novak Djokovic: "Che idiozia"

Ted Cruz ha difeso il serbo sul proprio account Twitter

by Antonio Frappola
SHARE
Il Senatore statunitense Ted Cruz difende Novak Djokovic: "Che idiozia"

“Purtroppo, questa volta non potrò andare a New York per gli US Open. Grazie alla NoleFam per tutti i messaggi di amore e supporto. Buona fortuna ai miei compagni! Mi manterrò in buona forma e con spirito positivo aspetterò un'opportunità per competere di nuovo.

A presto mondo del tennis!" . Attraverso un post pubblicato sui propri account social, Novak Djokovic ha annunciato il suo forfait in vista dell’ultimo Slam del 2022 prima che venisse sorteggiato il tabellone principale maschile.

Il serbo ha atteso con speranza che le regole d’ingresso negli Stati Uniti cambiassero, sopratutto dopo il primo comunicato pubblicato dal Centre for Desease Control and Prevention. Comunicato che ha annullato, tra i cittadini statunitensi, qualsiasi differenza regolamentare tra persone vaccinate e non vaccinate.

Il provvedimento non è stato però esteso agli individui provenienti dall’estero, che dovranno continuare a esibire il certificato di vaccinazione per entrare nel Paese.

Il senatore Ted Cruz difende Novak Djokovic

Il caso Djokovic ha diviso il governo americano e spinto il senatore americano Ted Cruz a prendere le difese del belgradese.

Cruz ha condivido il post di Djokovic e lanciato una frecciatina a Joe Biden scrivendo: “Che idiozia! ” . Il senatore federale per lo Stato del Texas dal 2013 ha dedicato più di un tweet a Djokovic negli scorsi mesi per spingere il governo a cambiare decisione e utlizzato in più di un'occasione lo slogan: "Let Novak Play" .

Nel frattempo, anche gli organizzatori degli US Open, che non hanno avuto nessun ruolo in questa vicenda, hanno pubblicato un importante comunicato sulla questione Djokovic.

“Novak è un campione ed è un vero peccato che non potrà partecipare all’edizione 2022 degli US Open, dato che è impossibilitato ad entrare nel paese per via della politica sulle vaccinazione del governo federale per i cittadini non statunitensi.

Attendiamo con ansia il ritorno di Novak nell’edizione del 2023 degli US Open” . Il torneo sarà pronto ad accogliere il serbo il prossimo anno. Photo Credit: ANSA

Novak Djokovic
SHARE