Robson su Novak Djokovic: "Non si può cambiare la regola per una persona"

Mancano ormai pochissimi giorni al via degli US Open 2022

by Simone Brugnoli
SHARE
Robson su Novak Djokovic: "Non si può cambiare la regola per una persona"

Mancano ormai pochissimi giorni al via degli US Open 2022. Non essendo cambiate le regole alla frontiera, è quasi certa l’assenza di Novak Djokovic. L’ex numero 1 del mondo, che si trova in Serbia in questi giorni, non compare nel banner promozionale del torneo.

Il fuoriclasse serbo è destinato a saltare l’ultimo Major stagionale, dopo che era stato costretto a rinunciare agli Australian Open ad inizio anno. Il 35enne di Belgrado ha pagato a caro prezzo la sua scelta di non vaccinarsi contro il Coronavirus e rischia di sprofondare ulteriormente in classifica.

Nole non ha potuto partecipare a nessuno dei Masters 1000 americani (Indian Wells, Miami, Montreal e Cincinnati), oltre ad aver subito un grave danno d’immagine a causa della sua posizione sul vaccino anti-Covid. Il ‘Djoker’ ha risollevato la sua stagione vincendo Wimbledon per la settima volta in carriera.

Così facendo, ha accorciato il gap che lo separa da Rafael Nadal nella classifica all-time degli Slam. In un’intervista esclusiva al portale ‘Tennis365’, Laura Robson ha analizzato nel dettaglio la situazione di Djokovic.

Robson punta su Medvedev

“Senza Novak Djokovic, Daniil Medvedev diventa il grande favorito per la vittoria a New York” – ha detto l’ex numero 1 britannica. “I campi dello US Open si adattano molto bene alle caratteristiche, soprattutto l’Arthur Ashe Stadium.

Essendo gigantesco, Daniil può posizionarsi molto indietro e tessere la sua tela. Non bisogna dimenticare che è il campione uscente” – ha aggiunto. Robson ha parlato anche di Djokovic: “Non c’è molto che si possa fare al riguardo.

In fin dei conti, il tennis è un dettaglio quasi insignificante nella politica del governo degli Stati Uniti. Non riesco ad immaginare che cambino la regola per una sola persona, anche se sarebbe bello per il mondo del tennis.

Tutti quanti vorremmo che Nole giocasse. A Wimbledon ha dimostrato di essere ancora il migliore, uscendo fuori anche dalle situazioni più critiche. Spiace che non possa essere a New York, ma bisogna farsene una ragione”. Ricordiamo che il sorteggio del main draw avrà luogo giovedì 25 agosto.

Novak Djokovic Us Open
SHARE