US Open, Novak Djokovic più lontano: l'indizio arriva dal sito ufficiale del serbo



by   |  LETTURE 5317

US Open, Novak Djokovic più lontano: l'indizio arriva dal sito ufficiale del serbo

Gli organizzatori degli US Open hanno pubblicato l’entry list ufficiale del torneo e Novak Djokovic risulta ancora iscritto all’ultimo Slam del 2022. Il campione serbo ha ribadito il suo no al vaccino dopo aver conquistato per la settima volta Wimbledon battendo in finale Nick Kyrgios.

“Al momento non mi è concesso entrare negli States”, ha confessato il belgradese. “Mi piacerebbe andarci e giocare lì, ma per il momento non è possibile. Non c'è molto che io possa fare, quindi a oggi rinuncio.

Dipende dal governo americano, non da me. La tua posizione è sempre la stessa? Sì” .

Djokovic-US Open, l'indizio sul sito web del campione serbo

Negli Stati Uniti si è aperto un lungo dibattito sul futuro di Djokovic.

Secondo alcuni membri del Congresso americano ed ex tennisti illustri, non esisterebbe nessuna giustificazione scientifica capace di impedire al serbo di raggiungere New York. Più volte, su Twitter, gli utenti hanno citato il nuovo regolamento diramato dal Center for Disease Control degli Stati Uniti.

Le persone non vaccinate potranno seguire le stesse disposizioni delle persone vaccinate. Non ci saranno, quindi, più differenze tra chi è immunizzato e chi no. Le disposizioni sopraelencate, però, sono valide solo per i cittadini statunitensi.

Ed è proprio questo il motivo che ha creato non pochi problemi al governo americano. In attesa di scoprire il destino di Djokovic, un importante indizio arriva direttamente dal sito web del serbo. Sulla pagina dedicata alla programmazione del 35enne di Belgrado, infatti, non è stato inserito nessun torneo nelle prossime settimane.

Selezionando la voce “agosto” , è possibile visualizzare una sola frase. “Non ci sono eventi programmati al momento” . Djokovic, che ha partecipato alle ultime due edizioni degli US Open nonostante la fase complicata vissuta dalla pandemia, potrebbe essere costretto a saltare la prossima edizione dell'evento americano.

Photo Credit: Getty Images