US Open - Il comunicato diffuso dagli organizzatori fa tremare Novak Djokovic



by   |  LETTURE 15347

US Open - Il comunicato diffuso dagli organizzatori fa tremare Novak Djokovic

La presenza di Novak Djokovic agli US Open è sempre più appesa ad un filo. Il campione serbo, che ha confermato il suo no al vaccino anti-Covid dopo aver vinto Wimbledon, è in attesa di scoprire il suo destino nei prossimi giorni.

Il Center for Disease Control degli Stati Uniti ha annunciato che le persone non vaccinate potranno seguire le stesse disposizioni delle persone vaccinate. Non ci saranno, quindi, più differenze tra chi è immunizzato e chi no.

Il nuovo regolamento verrà applicato a tutti i cittadini statunitensi; la speranza di Djokovic è che venga esteso anche agli individui provenienti dall’estero, ma mancano ormai pochi giorni all’inizio dell‘ultimo Slam dell’anno.

Il comunicato degli US Open fa tremare Djokovic

Un importante indizio è arrivato direttamente dagli organizzatori degli US Open, che hanno pubblicato le linee guida che gli spettatori dovranno rispettare per poter assistere dal vivo al torneo.

“In questo momento, i possessori dei biglietti validi per gli US Open non sono tenuti a mostrare la prova della vaccinazione contro il Covid per poter entrare all’interno dell’impianto. Tuttavia, i viaggiatori provenienti dall’estero dovranno essere regolarmente vaccinati per entrare negli Stati Uniti e assistere alle partite” .

Il comunicato diffuso sul sito ufficiale dell’evento americano ha confermato le indicazione predisposte dal Center for Disease Control e ribadito le diverse regole che dovranno seguire i cittadini provenienti dall’estero.

Djokovic risulta ancora iscritto al torneo, ma è chiaro che se le cose non dovessero cambiare in poco tempo, non potrebbe raggiungere New York per scendere in campo a Flushing Meadows. Nel frattempo, Alexander Zverev ha alzato bandiera bianca e annunciato che non parteciperà agli US Open per non forzare i tempi.

Il tedesco ha subito un grave infortunio alla caviglia nel corso della semifinale contro Rafael Nadal al Roland Garros. Grazie al ritiro di Zverev, lo spagnolo sarà la testa di serie numero due a New York. Photo Credit: Getty Images