"Ha un gran cuore": ex tennista elogia le qualità di Novak Djokovic



by   |  LETTURE 4535

"Ha un gran cuore": ex tennista elogia le qualità di Novak Djokovic

Novak Djokovic è uno dei tennisti più discussi all'interno del circuito. Nel corso della sua carriera il ventuno volte vincitore di titoli di Grandi Slam è stato coinvolto in particolari vicende e più volte è stato al centro della critica.

In questo 2022 Nole ha disputato Roland Garros e Wimbledon ma è stato costretto a saltare gli Australian Open a causa della sua scelta di non vaccinarsi per il Covid-19. Per il medesimo motivo Nole sta saltando la tournée americana e molto probabilmente dovrà rinunciare alla partecipazione agli US Open.

Questa situazione sta chiaramente 'rovinando' la lotta al GOAT con Rafa Nadal in vantaggio 22 a 21 su Djokovic in questo atteso scontro, ma con il serbo costretto a rinunciare suo malgrado ad alcuni tornei. Nonostante tutto ciò c'è ancora invece chi difende il campione serbo ed elogia le sue qualità personali ed umane.

Nel corso di una recente intervista a We Love Tennis l'ex atleta francese Stephane Robert ha elogiato Novak Djokovic affermando che il campione serbo è spesso disponibile nel dare consigli e addirittura finanza di tasca propria i più giovani.

Ecco le parole di Robert: "Anche negli allenamenti Nole è molto serio, ma allo stesso tempo resta amichevole. Lui non esita a fare consigli ai più giovani, è molto coinvolto e talvolta ha aiutato i giovanissimi anche finanziariamente.

La struttura (il Novak Tennis Center di Belgrado) è di prim'ordine, Nole ha dato libero accesso ai tennisti serbi e quelli dei paesi vicini"

Le ultime su Djokovic e le parole di Jovanovic

In una recente intervista a ‘Sputnik’, Nebojsa Jovanovic – capo di una società di gestione americana, ha invitato gli organizzatori degli Us Open a fare di più, per la situazione di Novak Djokovic.

Ecco a riguardo le sue parole: “Non riesco a capire per quale motivo gli organizzatori dello US Open non abbiano ancora scritto una lettera per convincere il governo a far entrare Novak Djokovic. Si sono limitati a dire che rispetteranno le normative vigenti per quanto concerne l’ingresso degli stranieri.

Se Roger Federer o Rafael Nadal avessero avuto un problema simile, sono convinto che avrebbero fatto tutto il possibile per risolverlo. Se hanno risposto alla mia lettera? Sì, mi hanno ringraziato e hanno detto che terranno conto della mia richiesta”.