Novak Djokovic confessa di avere un grande rimpianto



by   |  LETTURE 11067

Novak Djokovic confessa di avere un grande rimpianto

Novak Djokovic è stato il grande dominatore dell’ultimo decennio, oltre ad aver spezzato l’egemonia di Roger Federer e Rafael Nadal. Il fenomeno serbo ha strappato diversi record ai suoi eterni rivali e si è affermato come uno dei migliori giocatori di tutti i tempi.

Il 2022 è stato piuttosto turbolento per Nole fino a questo momento, complice anche la sua scelta di non vaccinarsi contro il Coronavirus. L’ex numero 1 del mondo non ha potuto difendere il titolo agli Australian Open ad inizio anno ed è stato espulso dal Paese al termine di un’assurda telenovela.

Per lo stesso motivo, il ‘Djoker’ ha dovuto rinunciare anche ai Masters 1000 di Indian Wells e Miami in primavera. Il 35enne di Belgrado ha risollevato la sua stagione trionfando a Wimbledon per la settima volta in carriera ed eguagliando il suo idolo Pete Sampras.

Nole attende di sapere se potrà volare o meno negli Stati Uniti per disputare gli US Open. In un’intervista rilasciata a Graham Bensinger, il 21 volte campione Slam ha rivelato qual è stata la sconfitta più dolorosa della sua carriera.

Il triste ricordo di Djokovic

“La sconfitta contro Juan Martin del Potro alle Olimpiadi di Rio 2016 è stato il momento più straziante di tutta la mia carriera” – ha raccontato Djokovic. “Mi ero presentato a Rio con grandissime ambizioni e stavo vivendo un momento eccezionale.

Ero il numero 1 del mondo e avevo vinto quattro Slam di fila. Ero all’apice della mia carriera in termini di risultati, sensazioni e fiducia nel mio gioco. Sentivo che era il momento giusto per conquistare la medaglia d’oro.

Purtroppo, non sono riuscito a gestire quell’enorme carico di pressione. Sono uscito al primo turno contro del Potro, che si è poi aggiudicato la medaglia d’argento” – ha aggiunto Nole. L’argentino disputò un match fantastico contro Novak, mettendo a segno ben 41 vincenti e archiviando la pratica grazie a due tiebreak. Nemmeno le Olimpiadi di Tokyo hanno portato fortuna a Djokovic, arresosi ad un grande Alexander Zverev in semifinale.