Novak Djokovic pratica la Capoeira: la risposta di Kyrgios è tutta da ridere



by   |  LETTURE 9325

Novak Djokovic pratica la Capoeira: la risposta di Kyrgios è tutta da ridere

Tennis, meditazione e ora anche la Capoeira. Novak Djokovic dimostra di essere un atleta a tutto tondo, poliedrico, capace di cimentarsi in discipline tutte diverse con l’intento di scoprire nuove sensazioni. Nel mentre aspetta di conoscere il suo futuro per la stagione sul cemento ─ superficie sulla quale ha cominciato ad allenarsi ─ il campione serbo ha pubblicato sui social un video in cui, tra le altre cose, pratica la celebre arte marziale brasiliana dall’origine antichissima (i primi documenti in merito risalgono addirittura al 1624).

In maniera inaspettata ma decisamente divertente arriva la risposta al post da parte di Nick Kyrgios, avversario di Djokovic nella finale di Wimbledon. “Se mi stai dicendo che questo è ciò che serve per vincere uno Slam, allora sono nei guai”, ha commentato l’australiano, con il quale il serbo ha simpaticamente dichiarato di avere una “bromance” al termine della partita.

Kyrgios: “Mi sento un Top-10”

L’avventura di Nick Kyrgios a Wimbledon 2022 si potrebbe riassumere con un modo di dire ma all’inverso: “La sfortuna nella fortuna” . Proprio nell’anno in cui l’australiano ha imboccato la strada giusta, vincendo uno Slam in doppio e giungendo in finale in singolare, i Championships si sono disputati ma senza assegnare punti ai partecipanti, il che ha danneggiato ─ tra gli altri ─ proprio Kyrgios stesso, che in condizioni normali oggi sarebbe in Top-20.

Il 27enne di Canberra, infatti, attualmente è il numero 60 del mondo, il che significa che ci sono alte probabilità che disputerà gli US Open da non testa di serie. Sull’eventualità si è espresso proprio Kyrgios, che indipendentemente da ciò che accadrà dimostra ancora una volta di essere estremamente sicuro del suo bagaglio tecnico: “I miei rivali sanno perfettamente che, che si tratti di testa di serie o meno, tutto dipende da me quando ci confrontiamo.

Se sono fiducioso e riesco a giocare bene, non hanno davvero molto da fare. Ora sarò 60 del mondo, ma io mi sento sempre come un Top-10” . 👇🏻 Seguiteci anche su Instagram 👇🏻
http://tiny.cc/Instagram_TWI