Coppa Davis, Francisco Clavet: “Ci piacerebbe un match tra Djokovic-Nadal, ma…”



by   |  LETTURE 5685

Coppa Davis, Francisco Clavet: “Ci piacerebbe un match tra Djokovic-Nadal, ma…”

Il vicedirettore della Coppa Davis, Francisco Clavet, ha dichiarato che agli organizzatori del torneo piacerebbe avere un incontro tra Rafael Nadal e Novak Djokovic alle Finali di Coppa Davis, ma ammette che il formato della competizione rende questa eventualità di difficile realizzazione.

Dal 13 al 18 settembre si terrà la fase a gironi delle Finali di Coppa Davis, che si terrà in quattro paesi. Serbia e Spagna si affronteranno perché sorteggiate nello stesso raggruppamento (gruppo B) insieme a Canada e Corea del Sud.

Sia Nadal che Djokovic sono i giocatori più quotati delle rispettive selezioni e non possono incontrarsi in una finale di Coppa Davis perché il giocatore col ranking più alto di una squadra non può giocare contro il giocatore con il miglior ranking dell'altra.

“A tutti noi piacerebbe avere un Nadal-Djokovic, ma è francamente difficile”, ha detto Clavet in una intervista rilasciata a Marca.

Djokovic-Nadal difficile, ma il serbo può pescare Alcaraz

Dal momento che il numero 5 del mondo Carlos Alcaraz è il secondo giocatore spagnolo meglio classificato, è alta in questo caso la probabilità di vedere uno scontro tra il murciano e Novak Djokovic alle Finali di Coppa Davis.

“In ogni caso, ci piacerebbe avere Carlitos Alcaraz, che è la grande sensazione del tennis mondiale” , ha detto Clavet. La Spagna ha vinto l'edizione inaugurale delle Finali di Coppa Davis, ma l'anno scorso non è riuscita a difendere il titolo perché la mancanza di Nadal e Alcaraz era semplicemente troppo difficile da colmare.

Il maiorchino ha subito un infortunio agli addominali a Wimbledon e si è ritirato dalla semifinale per non rischiare di rimanere fuori per il resto della stagione. “Non riesco a immaginare di vincere due partite e per rispetto verso me stesso non voglio uscire e non essere abbastanza competitivo”, aveva dichiarato Nadal dopo la vittoria sofferta ottenuta nei quarti contro Taylor Fritz.

“Un paio di settimane fa ho visto la mia carriera molto diversa a causa dell'infortunio al piede. La cosa più importante è la felicità, più di qualsiasi titolo. Non posso rischiare [in] quella partita e rimanere due o tre mesi fuori dalle competizioni.

Sono molto triste ed è molto dura” . Ma quest’anno, con Nadal e Alcaraz entrambi disponibili, la Spagna si candida senza dubbio ad essere la favorita per la vittoria finale in Coppa Davis. 👇🏻 Seguiteci anche su Instagram 👇🏻
http://tiny.cc/Instagram_TWI