Corretja: "Novak Djokovic? Quasi impossibile da capire. E sulla lotta slam..."



by   |  LETTURE 8628

Corretja: "Novak Djokovic? Quasi impossibile da capire. E sulla lotta slam..."

Novak Djokovic ha centrato il suo settimo sigillo in quel di Wimbledon grazie alla vittoria in quattro set contro Nick Kyrgios. Vittoria che ha permesso al campione serbo di conquistare il ventunesimo slam della carriera e sorpassare Roger Federer nella classifica complessiva degli slam e riavvicinarsi a -1 da Rafael Nadal.

L’ex tennista spagnolo Álex Corretja, in una dichiarazione che ha rilasciato a Eurosport ha parlato di questa ennesima impresa del 35enne di Belgrado "Non so nemmeno come abbia fatto. È quasi impossibile da capire: il suo controllo delle emozioni, la sua bravura come giocatore, come persona e professionista, la sua coerenza...

Sono molto felice per lui. È stato un anno complicato. Ha già superato Roger e sta ancora inseguendo Rafa, la gara è lì. È una cosa molto interessante per lo sport in generale. È bello che Novak continui a vincere perché è un ragazzo molto professionale.

Pensavamo che nessuno avrebbe mai eguagliato i 14 Grandi Slam di Sampras, e ora sono più di 20 e Nole è appena dietro a Rafa. Vincere sette Wimbledon è fenomenale, irreale, ed è stato fatto da una persona molto speciale”.

Nole Djokovic è stato accolto dal suo ritorno in Serbia come un vero e proprio eroe ed ha festeggiato insieme a migliaia di connazionali il suo trionfo al major londinese.
Il tennista serbo ora si sta godendo le vacanze con la famiglia in attesa di capire se potrà disputare i 1000 americani in Canada e a Cincinnati ma soprattutto se potrà partecipare all’ultimo slam stagionale agli Us Open.

Djokovic non si vaccinerà per andare agli Us Open

L’attuale numero 7 al mondo, nella conferenza stampa post Wimbledon, ha chiarito che non si vaccinerà e che attenderà sviluppi sul suo possibile approdo negli Stati Uniti d’America "US Open? Andrò in vacanza e mi riposerò nelle prossime due settimane.

Sono abbastanza esausto, ho giocato molto negli ultimi mesi. Poi aspetterò buone notizie dagli Stati Uniti. Mi piacerebbe giocare gli US Open, l’ultimo Slam dell’anno. Non sono vaccinato e non ho intenzione di vaccinarmi ora.

L’unica buona notizia che potrebbe arrivare dagli Stati Uniti riguarda le regole per l’ingresso nel Paese. Non penso ci siano possibilità di ricevere un’esenzione. Se non potrò giocare questo torneo, vedremo quali modiche apportare al mio calendario.

Dubito che parteciperò ad alcuni tornei solo per ottenere punti. Come ho appreso dal mio agente, vincere uno Slam ti permette di qualificarti alle ATP Finals a meno che tu non sia fuori dalla top 20. Vedremo come andranno le cose.

Non sento la necessità di giocare molti tornei per guadagnare punti. Vorrei giocare tutti gli Slam, ma non ho ancora parlato del mio calendario con la mia squadra. Potrei partecipare alla Laver Cup, poi ci sarà la Coppa Davis”. aveva dichiarato Nole Djokovic.