La statistica straordinaria di Novak Djokovic sulle finali a livello Slam



by   |  LETTURE 3731

La statistica straordinaria di Novak Djokovic sulle finali a livello Slam

Novak Djokovic ha creato un monopolio sulla finale di Wimbledon. Il serbo vince la propria semifinale contro il padrone di casa, Cameron Norrie, e approda nell’ultimo atto sui prati inglesi: è la quarta finale consecutiva, l’ottava in tutta la carriera, con un totale di sei titoli vinti.

In questo ottavo appuntamento con il Campo Centrale nell'ultima domenica di Wimbledon, l’ex numero uno affronterà Nick Kyrgios, in quello che sarà il loro terzo scontro diretto, con due vittorie a favore per l’australiano.

Con la vittoria in semifinale contro il britannico, Novak Djokovic è diventato il giocatore del circuito maschile con più finali a livello Slam: sono 32 le volte in cui il serbo è arrivato all’ultimo atto di un torneo Slam.

L’ex numero uno supera così uno dei suoi più grandi rivali, Roger Federer, fermo a 31 finali, e allunga su Rafael Nadal, che ha conquistato 30 finali a livello Slam. Il tennista di Belgrado, però, ha un’altra statistica a suo favore nelle finali dei grandi tornei del tennis.

La statistica di Djokovic nelle finali Slam

Una statistica importante accompagna Novak Djokovic alla sua ottava finale di Wimbledon. Come riporta Punto de Break, il serbo è il secondo per la percentuale di vittorie conquistate sulla base delle partecipazioni Slam: 32 vittorie su 68 partecipazione a livello Slam, con una percentuale di 47,1%.

A dominare questa classifica, c’è Bjorn Borg: sedici finali su 28 partecipazioni, con una percentuale che supera di conseguenza il 50%. In questa classifica, quindi, gli altri due membri dei Big 3 sono dietro al tennista vincitore di venti titoli a livello Slam.

La differenza con Rafael Nadal è minima: 45,2%, con 30 finali su 65 Slam cui ha fatto parte. Numeri più bassi, invece, per Roger Federer: il numero di finali conquistate è ferma a 31 (di cui l’ultima risalente a Wimbledon 2019), le partecipazioni invece sono 81.

Tra lo svizzero e lo spagnolo c’è Rod Laver con sei finali su 15 partecipazioni e un 40% conquistato.